"To Be Verona", prendono il via i lavori per il progetto di marketing territoriale scaligero

“Noi vogliamo che con questo progetto, Verona entri nella mente non solo di chi si approccia alla città come turista, ma soprattutto di chi cerca nuove prospettive di business innovativo”

Si è svolta giovedì presso la Sala Arazzi del Comune di Verona la conferenza stampa di presentazione del progetto di marketing territoriale “To Be Verona, tasting the Italian lifestyle”, grande e ambiziosa idea per far conoscere alle persone l’aspetto fondamentale dell’innovazione territoriale e far nascere la coscienza di smart land volta al ben-essere.

“Noi vogliamo che con questo progetto, Verona entri nella mente non solo di chi si approccia alla città come turista, ma soprattutto di chi cerca nuove prospettive di business innovativo” ha affermato l’art director Elisabetta de Strobel “l’economia delle Nazioni si sta spostando sempre più sulle città e Verona deve cogliere quest’opportunità come territorio appetibile da scegliere”. L’obiettivo è quello di coordinare Verona come una smart land dove i territori possono progettare un futuro consapevole, condiviso e glocalizzato dove il locale diventa globale.

Tre sono i principali ambiti in cui vuole muoversi To Be Verona: l’ambito dei cittadini, per aumentare la consapevolezza e la conoscenza di Verona e del suo territorio; l’ambito imprenditoriale, per imparare a conoscere case history importanti, ma soprattutto approfondire le nuove iniziative imprenditoriali per un futuro pieno di apertura all’innovazione e ai legami internazionali e l’ambito del turismo, un unico messaggio declinato in molte offerte per concentrare l’attenzione sulla Città e territorio.

“Vogliamo avviare un processo che permetta alla città di diventare attrattiva anche dal punto di vista economico, creando attorno ad uno stesso tavolo una coordinata strategia di business innovativo” ha dichiarato Mauro Galbusera, presidente di Assimp Verona, che è promotrice del progetto. Attorno a questa rivoluzionaria idea, che è anche un Joint Project con l’Università di Verona, si sono già raccolti molti diversi organismi come il Comune stesso, la Provincia e Confcommercio e a sostegno si sono proposti la Banca Popolare di Verona, Cattolica Assicurazioni, Agsm e la Camera di Commercio di Verona.

To Be Verona è un’idea che dovrà coinvolgere tutte le istituzioni e gli organi veronesi “così ci viene chiesto anche dalla legge regionale sul turismo, che affida alle province la promozione del proprio territorio” ha sottolineato il Sindaco Flavio Tosi “ragion per cui, tutte le iniziative di questo genere sono accolte con positivo entusiasmo e sono indispensabili per garantire un continuo studio sulla qualità dei sevizi della città”.

Il progetto vedrà ampio spazio nella Conferenza Internazionale che si terrà nella giornata di sabato 24 Ottobre 2015 a Verona presso il Palazzo della Gran Guardia. Sarà un evento aperto al pubblico dove tutti potranno vedere e capire qual è la percezione della città nel mondo attraverso gli occhi e le voci di esperti di comunicazione e del mondo dell’innovazione internazionale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Va allo Spi per un controllo: 70enne scopre che l'inps gli deve quasi 37 mila euro

  • Protagonista del servizio di "Striscia la Notizia", aggredito e derubato in città

  • Illasi, non digerisce un commento negativo della suocera e l'accoltella

  • Boato nella notte a Verona: bancomat assaltato e ladri in fuga col denaro

  • Scomparso da Sant'Ambrogio di Valpolicella, 18enne ritrovato a Portici

  • Controlli notturni dei carabinieri di Legnago e San Bonifacio per contrastare i furti in casa

Torna su
VeronaSera è in caricamento