Unilever di Sanguinetto, nuovo sciopero dei lavoratori contro gli esuberi

Le posizioni di azienda e sindacati sembrano ancora distanti. Gli esuberi previsti sono 42, ma potrebbero scendere con la flessibilità

Sciopero in piazza Cittadella a Verona (Foto Facebook - Stefano Facci)

Pacifica manifestazione questa mattina, 21 maggio, in piazza Cittadella a Verona, davanti alla sede di Confindustria. I sindacati hanno organizzato otto ore di sciopero dei lavoratori della Unilever di Sanguinetto a sostegno di una trattativa con l'azienda che resta complicata.

Gli esuberi programmati dalla multinazionale sono 42. Numero che potrebbe scendere a 34, se i lavoratori accettassero la flessibilità proposta dall'azienda. Proposta irricevibile per i dipendenti, la cui controproposta dell'introduzione della banca ore è stata rifiutata dall'azienda.

Sono dunque ancora pochi i punti di contatto tra le due parti che hanno sempre meno tempo per trovare un accordo prima che il tavolo della crisi si sposti ad un livello istituzionale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: l'Esu di Verona chiude «aule studio, ristoranti e zone pertinenti»

  • Incidente e incendio, un camion va a fuoco: traffico in tilt sulla tangenziale sud

  • Musicista torna in Molise da Verona: «Per il coronavirus, prevenzione bassa»

  • Coronavirus. Dopo il chiarimento della Regione, ecco cosa è ammesso a Verona e cosa no

  • Lessinia e Valpantena, ci sono offerte di lavoro ma sono senza risposta

  • Cambia la viabilità di Verona per il Venerdì Gnocolar: ecco i provvedimenti

Torna su
VeronaSera è in caricamento