Rapporto statistico del Veneto, l'economia viaggia grazie a export e turismo

Sono le voci principali di una situazione economica migliore rispetto alla media nazionale. Ma sono anche aumentate le disuguaglianze sociali come anche il rischio povertà

(foto di repertorio)

È stata presentata l'ultima edizione del rapporto statistico 2017 della Regione Veneto. Un rapporto che ha fatto dichiarare al presidente Luca Zaia: "Questa regione ha saputo imboccare la strada giusta".

La crescita del Pil in Veneto (+1,2%) è stata superiore rispetto alla media nazionale (+0,9%) nel 2016. E anche il tasso di disoccupazione è migliore rispetto al dato nazionale, 6,8% in Veneto contro il 12% dell'Italia. "Con il piano straordinario per il lavoro abbiamo investito risorse per oltre 700 milioni", ha dichiarato Zaia per spiegare questi numeri. E la provincia di Verona è tra quelle con il tasso di disoccupazione più basso a livello nazionale.

Esportazioni e turismo sono le due colonne portanti su cui in questo momento si regge l'economia regionale. Il commercio con l'estero, gli arrivi e le presenze turistiche mostrano soddisfacenti segni più e tutto questo, sottolinea Zaia, "nonostante la pressione fiscale più alta d’Europa e un residuo fiscale di 21 miliardi di euro, che misura lo squilibrio tra quanto il Veneto produce e quanto riceve in trasferimenti e servizi dallo Stato".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Squilibrio, appunto. Uno squilibrio che c'è tra Veneto e Stato, ma c'è anche tra gli stessi veneti. Le disuguaglianze sociali sono aumentate come anche il rischio di povertà e di esclusione. Ma per il presidente del Veneto l'effetto è causato dalla compressione dei ceti medi. "È sparita la classe media, vittima di una politica oppressiva e falsamente egualitaria - ha detto Zaia - Impoverimento e povertà sono una emergenza che si contrasta creando occupazione e difendendo i posti di lavoro, non con misure assistenzialistiche o denari a pioggia".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, in vigore la nuova ordinanza firmata da Zaia: cosa cambia a Verona

  • In 24 ore 15 morti positivi al virus nel Veronese: frenano contagi e ricoveri. Veneto: 9.177 casi

  • Coronavirus: a Verona crescono casi positivi e decessi: ricoveri ancora in calo

  • Coronavirus, nuovi casi positivi a Verona ma rallentano ricoveri e decessi

  • Tre nuovi morti positivi al coronavirus in Borgo Roma: calo ricoveri in intensiva nel Veronese

  • Covid-19, altri 33 tamponi positivi in provincia di Verona. Aumentano anche i "negativizzati"

Torna su
VeronaSera è in caricamento