«I posti di lavoro in Veneto non sono aumentati per il Decreto Dignità»

A dirlo è Alessia Rotta, vicepresidente vicaria dei deputati del Partito Democratico: «È il quarto anno consecutivo che aumentano le posizioni di lavoro dipendente in Veneto»

Alessia Rotta

«Gli esponenti della maggioranza mistificano la realtà è propongono interpretazioni libere dei fatti. Questa volta nel mirino ci sono i posti di lavoro stabili in Veneto, che nel 2018 crescono grazie ai provvedimenti dei governi Pd e di certo non per un decreto entrato in vigore a due mesi dalla fine dell’anno. È il quarto anno consecutivo che aumentano le posizioni di lavoro dipendente in Veneto, ma il sottosegretario alla Presidenza Buffagni e l’assessora al lavoro Donazzan sembrano scoprirlo solo ora».
Lo dichiara la deputata veneta Alessia Rotta, vicepresidente vicaria dei deputati del Partito Democratico.

«Dal 2014 i posti di lavoro in Veneto sono aumentati di 125mila unità - spiega la deputata Dem - i dati del 2018 confermano, dunque, una tendenza ormai consolidata. Era il 3 dicembre quando Donazzan commentava sul sito di Veneto Lavoro che “la ripresa dei contratti a tempo indeterminato appare effetto prevalente della stabilizzazione dei contatti a termine stipulati lo scorso anno” o che il Decreto Dignità “ancora non ha avuto impatto sulle dinamiche occupazionali”. Oggi l’assessora ci ripensa e plaude agli effetti del decreto, dimenticando di dire, però, che - sottolinea- nell’ultimo trimestre il saldo tra assunzioni e cessazioni è negativo, con una diminuzione di 59mila unità».

«Dalla maggioranza sognano ad occhi aperti e giocano a chi la spara più grossa. Invece di prendere in giro i cittadini - conclude Rotta - ammettano i propri limiti e i danni che stanno facendo al Paese». 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Arriva il maltempo in Veneto, pioggia e neve: "Stato di attenzione" della protezione civile

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dal 17 al 19 gennaio 2020

  • Operaio morto sul lavoro a Legnago, assolto rappresentante dell'azienda

  • Persona investita da un'auto, trasportata d'urgenza in ospedale: è grave

  • Investimento sui binari: circolazione dei treni sospesa sulla Verona-Bologna

  • Braccato dai carabinieri per il tentato omicidio della fidanzata, si dà fuoco

Torna su
VeronaSera è in caricamento