Lavorare nei parchi divertimento in Italia e all'estero: il Comune presenta tutte le offerte

L’appuntamento è aperto a tutti i giovani di età compresa tra i 18 e 35 anni

Lavorare nei parchi divertimento in Italia e all’estero. È questa l’ultima opportunità offerta con gli incontri di promozione lavoro realizzati dal Comune di Verona. L’appuntamento è per giovedì 20 febbraio, dalle ore 16 alle 18, allo Spazio Informativo del Servizio Promozione Lavoro, di via Macello. La partecipazione è gratuita, con iscrizione obbligatoria entro mercoledì 19. L’iscrizione potrà essere effettuata tramite modulo online, oppure passando al Servizio Promozione Lavoro nei giorni di apertura al pubblico.

L’appuntamento è aperto a tutti i giovani di età compresa tra i 18 e 35 anni che hanno un interesse per il settore turismo e in particolare per i parchi tematici e divertimento. I partecipanti dovranno conoscere la lingua inglese o tedesca e avere una certa predisposizione al contatto con il pubblico. Nell’incontro saranno presentati gli aspetti tecnico-lavorativi del settore turistico, con una presentazione generale delle attività del Lago di Garda, delle tipologie contrattuali maggiormente utilizzare e delle modalità per candidarsi.

Si parlerà inoltre di parchi tematici e di divertimento, con la presentazione dei profili e competenze richieste per lavorare in Manpower e HB Leisure, importanti agenzie specializzate dei settori dell’animazione. I partecipanti avranno l’opportunità di farsi conoscere e di presentare la propria candidatura. Saranno accolti fino ad un massimo di 30 partecipanti in base alla data di iscrizione.

Per maggiori informazioni contattare il Servizio Promozione Lavoro al numero 045.8078782 o per email: lavoro@comune.verona.it; oppure visitare il sito https://www.comune.verona.it/nqcontent.cfm?a_id=67666

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: l'Esu di Verona chiude «aule studio, ristoranti e zone pertinenti»

  • Morto a 53anni sulla A22: forse un colpo di sonno la causa dello schianto

  • Coronavirus. Dopo il chiarimento della Regione, ecco cosa è ammesso a Verona e cosa no

  • Musicista torna in Molise da Verona: «Per il coronavirus, prevenzione bassa»

  • Lessinia e Valpantena, ci sono offerte di lavoro ma sono senza risposta

  • Auto si schianta contro un tir sulla A22: perde la vita un uomo di 53 anni

Torna su
VeronaSera è in caricamento