Gardaland taglia il personale. Fogliardi: "Sono molto preoccupato"

Il parco di divertimenti ha avviato le pratiche per porre in mobilità 63 dei suoi collaboratori fissi. L'onorevole del Pd: "Bisogna aprire un tavolo di confronto con le istituzioni"

Neppure un colosso del divertimento come Gardaland viene risparmiato dalla crisi economica che affligge l'occidente. 

Il parco di divertimenti infatti ha avviato le pratiche per porre in mobilità 63 dei suoi collaboratori fissi. La struttura di Castelnuovo del Garda, che comprende anche l'acquario Sea Life e l'hotel Resort, e durante la stagione offre lavoro a 1200 persone. Il calo dei consumi però, causati dai tagli che le famiglie sono costrette fare delle spese in esubero, si fa sentire. 

Anche l'onorevole Giampaolo Fogliardi si dice preoccupato per la situazione in cui versa il parco veronese. "Sono molto preoccupato per l’annuncio del piano di ristrutturazione di Gardaland, sia per le conseguenze occupazionali che per le conseguenze sull’intero indotto che una crisi del parco potrebbe avere. La vicenda non può essere trattata come una mera questione aziendale interna alla Merlin Entertainments, società che gestisce il parco, perché Gardaland è parte integrante da anni dell’economia e dell’immagine del Garda e di Verona.  Bisogna aprire un tavolo di confronto con le istituzioni e mi rendo disponibile da subito a collaborare."

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Ho seguito da vicino lo sviluppo di Gardaland quando ero sindaco di Castelnuovo del Garda (il comune che lo ospita) e prima di me anche mio padre, ai tempi del suo mandato da primo cittadino, aveva collaborato all’apertura del secondo parco di divertimenti d’Europa. Gardaland ha rappresentato una spinta all’economia della zona e ha permesso di ampliare la stagione turistica dalla primavera all’autunno inoltrato. Gardaland è ormai parte integrante del nostro territorio e per questo sono molto preoccupato da questi segnali di crisi."

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Come si è sviluppato il nuovo focolaio in Veneto che tocca da vicino anche Verona?

  • Nuovo focolaio di Covid-19 nel Vicentino, al confine con Verona e Padova

  • Maltempo atteso a Verona: il Comune invita i cittadini a limitare gli spostamenti

  • Auto in fiamme dopo lo scontro con un autocarro: morta una donna

  • Morto in A22 a 37 anni: scoppiate le gomme posteriori, il furgone è diventato incontrollabile

  • Coronavirus: in Veneto nuovi casi positivi e ricoveri, 4 morti di cui 3 sono a Verona

Torna su
VeronaSera è in caricamento