Alcol e minori, oltre alla vendita vietata anche la somministrazione ai 16enni

La Confcommercio ricorda la recente modifica che prevede sanzioni anche fino a 2.000 euro per violazioni ripetute, con sospensione dell'attività per tre mesi

La Confcommercio di Verona ricorda che sulla Gazzetta Ufficiale è stato pubblicato il decreto legge che prevede il divieto di somministrazione di bevande alcoliche ai minorenni. Un divieto che dunque va ad aggiungersi al precedente che riguardava soltanto la vendita di alcolici ai minori di 18 anni.

Su tale vicenda la posizione espressa, fin dal principio dal Silb-Confcommercio, fu quella di ritenere ammissibile la somministrazione di bevande alcoliche ai maggiori di anni 16, lasciando tuttavia ai singoli imprenditori la scelta di libertà operativa. Posizione che non è stata accolta dal legislatore che invece ha esteso il divieto, prevedendo sanzioni da 250 a 1.000 euro per le violazioni, che qualora fossere commesse più di una volta passerebbero da 500 a 2.000 euro con sospensione dell'attività per tre mesi.

Si ricorda che il divieto suddetto riguarda i minorenni di 16 e 17 anni, in quanto la somministrazione di alcolici ai minori di anni 16 è già sanzionata penalmente.

Potrebbe interessarti

  • I 7 segreti per un'abbronzatura perfetta anche dopo le vacanze

  • Abito sottoveste: il capo must have che non passa mai di moda

  • Falsi amici della dieta: ecco i 10 alimenti che non fanno dimagrire

  • Auto: i 7 accessori che non possono mancare per affrontare un lungo viaggio

I più letti della settimana

  • Autoarticolato e moto si scontrano in tangenziale: morto un giovane 26enne

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dal 23 al 25 agosto 2019

  • Colpito da infarto a Verona viene tenuto in vita da dei passanti guidati al telefono dal 118

  • Non si controlla più, estrae un coltello in piazza Bra e viene bloccato

  • Colto da un malore lungo il sentiero che porta al santuario: morto 65enne

  • La maglietta del vicesindaco di Roverè, Potere al Popolo: «Manifesta la cultura dello stupro»

Torna su
VeronaSera è in caricamento