Le ricette della tradizione veronese: spinaci di montagna

Com'è logico pensare, questo vegetale lo troveremo in natura principalmente nelle zone del Baldo e della Lessinia, dove viene spesso preparato come contorno per i secondi

Il nome scientifico di questa pianta è Chenopodium bonus-henricus L. e nel veronese possiamo trovarla con meno difficoltà nella zona del Baldo e della Lessinia. Usati soprattutto come contorni ai secondi piatti, gli spinaci selvatici possono anche essere utilizzati per la preparazione di alcuni primi. 

GLI INGREDIENTI: 

  • 1 kg di foglie di spinaci selvatici; 
  • burro; 
  • sale. 

IL PROCEDIMENTO: Lavate le foglie e sbollentatele in poca acqua salata. Tenete la pentola coperta e il fuoco vivo perché gli spinaci di montagna mantengano il color verde intenso. Scolate le erbe e ripassatele in padella in burro spumeggiante e condite con una presa di sale. 

Potrebbe interessarti

  • Autostima: cos'è e come ci si lavora

  • Sanità, nascono in Veneto i team di assistenza primaria: «Facilitare l'accesso alle cure»

  • Avis Regionale Veneto e Confservizi Veneto: siglata una importante collaborazione

  • Riso: proprietà e ricette salutari

I più letti della settimana

  • Tragedia sulla SR450, tre ragazzi investiti da un'auto: due 20enni morti

  • Trattore si ribalta e non gli lascia scampo: morto un agricoltore

  • Cadavere trovato nel canale "Menaghetto": la donna è stata identificata

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dal 19 al 21 luglio 2019

  • Stroncata da una malattia durante una vacanza: 17enne muore in Grecia

  • Incidente in moto sull'A22 all'uscita per Affi: un morto e un ferito grave

Torna su
VeronaSera è in caricamento