Le ricette della tradizione veronese: spinaci di montagna

Com'è logico pensare, questo vegetale lo troveremo in natura principalmente nelle zone del Baldo e della Lessinia, dove viene spesso preparato come contorno per i secondi

Il nome scientifico di questa pianta è Chenopodium bonus-henricus L. e nel veronese possiamo trovarla con meno difficoltà nella zona del Baldo e della Lessinia. Usati soprattutto come contorni ai secondi piatti, gli spinaci selvatici possono anche essere utilizzati per la preparazione di alcuni primi. 

GLI INGREDIENTI: 

  • 1 kg di foglie di spinaci selvatici; 
  • burro; 
  • sale. 

IL PROCEDIMENTO: Lavate le foglie e sbollentatele in poca acqua salata. Tenete la pentola coperta e il fuoco vivo perché gli spinaci di montagna mantengano il color verde intenso. Scolate le erbe e ripassatele in padella in burro spumeggiante e condite con una presa di sale. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tocca il cordolo in moto, cade e muore: la stanchezza la possibile causa

  • L'auto finisce contro un muro: muore padre di due bambine nell'incidente a Ca' di David

  • Incidente a Sant'Ambrogio di Valpolicella: muore motociclista dopo la caduta

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dal 20 al 22 settembre 2019

  • Sfonda la recinzione stradale con un camion e vola per 7 metri dal ponte di viale delle Nazioni

  • Parcheggia l'auto e va in fiera a gustarsi un risotto. Al ritorno non trova più due portiere

Torna su
VeronaSera è in caricamento