Accusato di violenza sessuale e maltrattamenti in famiglia prende 10 anni

All'uomo sarebbe inoltre stato imposto un risarcimento di 100mila euro

Secondo il complesso quadro accusatorio, l'uomo avrebbe abusato sessualmente di una delle figlie, la quale avrebbe peraltro dichiarato di «essere rimasta anche incinta per poi abortire». Oltre a ciò, ad essere contestati all'uomo 46enne residente nel Veronese, vi sarebbero anche atteggiamenti violenti nei confronti della moglie.

Gli episodi in questione, secondo le accuse, si sarebbero verificati negli anni tra il 2008 e il 2014. Stando a quanto riportato dal quotidiano L'Arena, nella giornata di ieri l'uomo sarebbe stato condannato ad una pesante pena: dieci anni di carcere e 100mila euro di risarcimento.

Dal canto suo, tuttavia, il padre avrebbe sempre ridimensionato le accuse nei suoi confronti per quanto riguarda i supposti maltrattamenti, oltre che negato il presunto rapporto sessuale con la figlia che gli è stato contestato. Inizialmente, prima del processo, a denunciare la situazione sarebbe stato un amico di famiglia che avrebbe scritto una lettera anonima indirizzata alle forze dell'ordine.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Auto con tre giovani a bordo finisce fuori strada e contro un albero: tutti morti sul colpo

  • Luca, Francesca e Chiara: i tre giovani morti nell'incidente di Bonavigo

  • La vera storia di Santa Lucia, secondo la leggenda nata a Verona

  • Due nuove destinazioni dall'aeroporto Catullo di Verona per chi vola con easyJet

  • Ha un nome il corpo trovato in A4: tocca alla Polstrada risolvere il giallo

  • Autovelox e telelaser, le strade di Verona controllate dalla polizia locale

Torna su
VeronaSera è in caricamento