La tragedia di un bambino "ridicolo": violenza e bestemmie in un video shock dalla Bassa

Un video di un bambino di 7 anni mentre pronuncia a raffica bestemmie in dialetto veronese cercando di catturare due animali in un recinto, sta spopolando sul web dopo essere stato girato da una donna che assiste divertita alla "scena tragica" con in braccio un'altra bimba

Un frame dal video shock pubblicato su Youtube

La scena ha un che di tragico, letteralmente, non manca il capro (espiatorio), vi è pure la violenza (verbale e fisica), così come non mancano gli spettatori, o meglio le spettatrici, una signora bionda che regge in braccio una bambina piccola. Al centro del palcoscenico vi è un bambino che fa l'adulto, indossando stivali di gomma e reggendo una corda con la quale cerca di catturare due animali impauriti bloccati all'interno di un recinto. Nel farlo, tra i risolini divertiti di chi osserva e sembra quasi incitarlo, il bambino profferisce uno stuolo di bestemmie ed espressioni colorite tipiche della parlata veneta/veronese.

È questo il contenuto del video di 2 minuti e 16 secondi circa pubblicato sul portale Youtube che sta facendo il giro del web, raggiungendo complessivamente quasi le diecimila visualizzazioni e facendo in molti casi indignare chi lo osserva. Un filmato girato nella bassa veronese e che oltre a Youtube, come spesso accade in questi casi, sta trovando terreno fertile anche su Whatsapp rimbalzando da un telefono cellulare all'altro. Una goliardata? Forse, certo questa parrebbe essere stata l'intenzione di chi il filmato lo ha effettivamente girato, ma ciò aggrava piuttosto che alleviare la posizione di quella donna che, tra un risolino e l'altro, non si preoccupa di censurare un simile atteggiamento nemmeno all'altra minore che, tra le sue braccia, assiste inerme allo spettacolino.

Chi è questa donna? Secondo quanto riportato dal quotidiano L'Arena, non sarebbe la madre, bensì un'amica di famiglia che aveva il compito di accudire i figli. Ciò non toglie che la raffica di bestemmie e parolacce pronunciate dal piccolo, certo non possono essere state apprese in un pomeriggio, bensì forse durante l'intera sua esistenza. Ecco dunque che al centro delle polemiche e dell'attenzione dei carabinieri, cui è stata prontamente segnalata la vicenda pur senza che nessuna denuncia formale sia stata fatta, rischiano di finirci gli stessi genitori del bimbo. Non è da escludere, infatti, che quest'ultimi al pari dell'autrice del video vengano convocati per chiarire una situazione che potrebbe anche interessare il Tribunale dei minori di Venezia.

Ad ogni modo, si tratta comunque di un episodio, per quanto eclatante, tra i molti che vedono protagonisti, loro malgrado, i bambini sui vari canali social: figli o figli di amici ridotti a divertimento per adulti, spettacolino per occhi indiscreti che si pasciono delle proprie miserie etiche instillate come un veleno nella prole. Di bambini che bestemmiano è pieno il web, così come di infanti che vengono scherniti dagli adulti perché sorpresi in situazioni al tempo stesso "comiche e degradanti", situazioni che quegli stessi adulti magari hanno attivamente contribuito a creare, a mettere in scena, registi falliti di un triste spettacolo tragico nell'epoca del declino di ogni divinità, oltre che civiltà.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dall'8 all'11 novembre 2019

  • Con il dottor Claudio Zorzi dell'ospedale di Negrar l'Ortopedia veronese ai vertici in Italia

  • Signora arrestata per furto di profumi nel centro commerciale "Porte dell’Adige"

  • Accoltellamento a Verona, un uomo in ospedale: caccia agli aggressori

  • Operato a Verona, un paziente ringrazia: «Ho finalmente rivisto la luce»

  • Caso Balotelli, la Curva Sud dell'Hellas Verona risponde con ironia

Torna su
VeronaSera è in caricamento