Non risponde al telefono, non apre la porta e i parenti chiamano i soccorsi: stava dormendo

Carabinieri, 118 e Vigili del fuoco muniti di scala sono intervenuti nel pomeriggio in corso Porta Nuova. A chiamarli sono stati i familiari di un uomo che abita nella via con il quale non riuscivano a mettersi in contatto

Personale del 118, Carabinieri e Vigili del fuoco muniti di scala. Tutti in Corso Porta Nuova pronti ad intervenire in seguito ad una richiesta d'aiuto giunta da alcuni parenti di un residente della zona. 

L'uomo, che abita nel corso, non rispondeva alle continue telefonate dei familiari e non apriva la porta. Preoccupati quindi che potesse essergli successo qualcosa o che non stesse bene, i parenti hanno lanciato l'allarme e i soccorsi sono giunti sul posto in pochi minuti. Ma all'arrivo dei mezzi a sirene spiegate l'uomo si è fatto vivo, ha aperto spontaneamente la porta e tranquillizzato tutti sulle proprie condizioni. 
Il residente infatti aveva terminato il proprio turno di notte e non rispondeva a campanello e chiamate perché stava dormendo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Artigiano muore folgorato in strada mentre lavora: inutili i soccorsi del 118

  • Arriva il maltempo in Veneto, pioggia e neve: "Stato di attenzione" della protezione civile

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dal 17 al 19 gennaio 2020

  • Trovano un vero arsenale nella sua casa: 42enne finisce in manette

  • Operaio morto sul lavoro a Legnago, assolto rappresentante dell'azienda

  • Tocca con la motosega i cavi dell'alta tensione: non c'è stato scampo per il 46enne

Torna su
VeronaSera è in caricamento