Verona, "ha ucciso il figlio di 14 mesi": la mamma di Micael trasferita dal carcere all'ospedale psichiatrico

Gabriela Beatriz Lezcano, la 40enne uruguaiana accusata di omicidio, in carcere ha subito aggressioni dalle altre detenute e ha dato segni di scompensi mentali: è convinta che accanto a lei ci sia il suo piccolo

“Obbligatorio il trasferimento in un ospedale psichiatrico”. E’ il risultato dell’esame dello specialista Carlo Robotti nominato dalla Procura per fare chiarezza sulle condizioni mentali di Gabriela Beatriz Lezcano, uruguaiana di 40 anni che il 4 dicembre era stata arrestata per omicidio dopo la morte del piccolo figlio Micael, di 14 mesi. La madre era detenuta in carcere da allora e ha subito anche un’aggressione da parte delle altre detenute che, a sentire la “legge della prigione”, non perdonano le violenze sui minori. La 40enne sudamericana appare comunque sconvolta: vive la detenzione come se accanto a lei vi fosse il suo piccolo. Come se non fosse mai morto. Continuerebbe addirittura a “parlarci” assieme.

Oltre a Micael, che non c’è più, sembra che anche la madre abbia difficoltà a riconoscere il posto in cui si trova e a capirne la ragione. E’ convinta che a breve uscirà per tornare nel suo appartamento di Borgo Roma, in via Manara. Per queste ragioni Gabriela è stata trasferita, come segnalano i quotidiani locali, nell’ospedale di Castiglione delle Stiviere, nel Mantovano. Il caso del piccolo Micael risale a quel 4 dicembre, quando la madre aveva chiamato il 118 confessando che il suo bimbo di un anno e due mesi stava male perché era stato punto da un insetto. Ma all’arrivo degli operatori non c’era nessuna irritazione da puntura, bensì alcuni lividi sul corpicino, come se fosse stato percosso. A quel punto, mentre gli operatori di VeronaEmergenza tentavano il tutto per tutto per rianimare il bimbo, era scattata la chiamata d’emergenza alla polizia. Dopo gli accertamenti la donna era stata dichiarata in stato d’arresto per omicidio.

L’esito dell’autopsia sul corpicino deve essere ancora resa nota e le cause esatte, quindi, non si conoscono. Così, nel frattempo, prosegue la perizia psichiatrica sulla madre, da parte degli esperti della Casa di cura.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Omicidio a Verona: ammazza una 51enne e confessa due giorni dopo

  • Possibili rischi per la salute, ritirato formaggio prodotto a Cerea

  • A Verona la migliore escort dell'anno 2019: «Prima facevo l'aiuto cuoco»

  • Vivevano alle spalle della coppia e facevano prostituire la donna: arrestati

  • Ladri acrobati si arrampicano fino al quinto piano e svaligiano l'appartamento

  • Donna morta annegata nella Bassa veronese: recuperato il cadavere

Torna su
VeronaSera è in caricamento