Verona, ubriaco alla guida e contromano su viale Piave. Fermato traffico per spostare l'auto

Denunciato e multato un 62enne trentino che percorreva la strada di cinque corsie: rischia sospensione di 2-3 mesi ai quali vanno aggiunti i 6-12 mesi per lo stato di ebbrezza. A,tro conducente contromano al cimitero

Serate di "ordinaria follia", a Verona. Un automobilista è stato fermato mercoledì in viale Piave dopo aver percorso la strada contromano ed essersi bloccato davanti ad un pilone del ponte della ferrovia. L’uomo, trentino di 62 anni, è stato sottoposto ad alcoltest, che ha evidenziato un’alcolemia quasi tripla rispetto ai valori consentiti (0,50 grammi di alcol per litro di sangue). Gli agenti, considerata la conformazione della strada a cinque corsie e la scarsa visibilità, hanno dovuto bloccare il traffico per spostare l’auto in sicurezza. Denunciato per guida in stato di ebbrezza, l’uomo è stato multato anche per aver circolato contromano su una strada a carreggiate separate, un comportamento che prevede la sospensione della patente da uno a tre mesi, ai quali si aggiungono i 6-12 mesi previsti per la guida in stato di ebbrezza. Decurtati anche 20 punti dalla patente, immediatamente ritirata dagli agenti.

ZONA CIMITERO - Un altro automobilista che circolava contromano era stato individuato anche lunedì notte alle 4 in piazzale del Cimitero, dopo aver percorso via Torbido e la piccola via di uscita dal piazzale dell’entrata principale, utilizzata invece come accesso. Anche in quel caso il conducente, 30enne di nazionalità rumena e domiciliato in città, era risultato alla guida in condizioni alterate da alcol. All’uomo era stata ritirata la patente di guida straniera, risultata falsa. L’auto, una Citroen C5 di proprietà di una ditta di leasing straniera, era risultata responsabile di altre 43 violazioni commesse in città e in corso di notifica all’estero. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Auto con tre giovani a bordo finisce fuori strada e contro un albero: tutti morti sul colpo

  • Luca, Francesca e Chiara: i tre giovani morti nell'incidente di Bonavigo

  • Due nuove destinazioni dall'aeroporto Catullo di Verona per chi vola con easyJet

  • Ha un nome il corpo trovato in A4: tocca alla Polstrada risolvere il giallo

  • La vera storia di Santa Lucia, secondo la leggenda nata a Verona

  • Autovelox e telelaser, le strade di Verona controllate dalla polizia locale

Torna su
VeronaSera è in caricamento