Verona, truffa con ricatto alla vicina: "Dirò a tutti della tua relazione" e si fa consegnare 110mila euro

Le aveva fatto credere che contro di lei c’era una denuncia per un legame sentimentale clandestino. Abusando della buona fede della vittima e della sua debolezza sul piano psicologico l’uomo era riuscito ad accumulare una fortuna

Per mesi aveva raggirato la sua vicina di casa, facendole credere che contro di lei c’era una denuncia relativa ad una sua relazione sentimentale clandestina (inventata dal truffatore) ma che tutto si poteva “sistemare” pagando un avvocato e altre non meglio specificate “spese legali”. Vittima è stata una 45enne residente a Mozzecane, ex operaia momentaneamente disoccupata e single, che, completamente soggiogata dal 42enne truffatore, era riuscita a racimolare una grande quantità di denaro in forza del patrimonio famigliare accumulato negli anni. Una persona "fragile" avvicinata da un uomo senza scrupoli: lui, che da due anni conosceva la vittima perchè vicini di appartamento, l'aveva convinta che in cambio di alcune consulenze ben retribuite poteva scampare l'eventuale processo dovuto alla fantomatica "scappatella extraconiugale". Una cosa mai avvenuta in realtà ma a cui lei stessa, dopo le insistenze del vicino, aveva cominciato a credere. Lui le aveva indicato la coppia di vicini di casa additandola come una "rovina famiglie". Così per evitare guai giudiziari si era dovuta rivolgere al benefattore di turno.

Abusando dunque della buona fede della vittima (e della sua debolezza sul piano psicologico) dopo pochi mesi l’uomo era riuscito ad accumulare l’enorme somma di 110mila euro. Le richieste erano andate avanti per mesi, da marzo a giugno 2012: prima 100, poi 200 euro per volta e al giorno. Così via, fino ad arrivare a versamenti da 5-7mila euro. Il caso è emerso solamente quando la donna era ormai ridotta sul lastrico e in maniera del tutto fortuita: una confessione all'amica tra gli scaffali del supermercato.

Il 42enne intanto aveva già fiutato la possibilità di incappare in guai seri così aveva provveduto da tempo ad allontanarsi da Mozzecane per traslocare a Bussolengo con la sua compagna. Alla fine, al termine di una serie di accertamenti patrimoniali e di verifiche sui movimenti bancari sul conto corrente della donna, è scattato l’arresto dell’uomo, eseguito martedì notte dai carabinieri della stazione di Villafranca di Verona.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La città di Verona con le sue inestimabili meraviglie diventa protagonista in tv sulla Rai

  • A Verona la migliore escort dell'anno 2019: «Prima facevo l'aiuto cuoco»

  • Vince 75mila euro a L'Eredità e si taglia i capelli con Flavio Insinna

  • Possibili rischi per la salute, ritirato formaggio prodotto a Cerea

  • Donna morta annegata nella Bassa veronese: recuperato il cadavere

  • Omicidio a Verona: ammazza una 51enne e confessa due giorni dopo

Torna su
VeronaSera è in caricamento