Verona, tempo di vacanze ma anche di overbooking, ritardi e disagi: conoscete i vostri diritti?

La campagna di Adiconsum Verona per tutelare i viaggiatori e metterli in guardia sui rischi e sull'esistenza di apposite norme, spesso ignorate, in tema di viaggi e voli aerei che è opportuno conoscere. Nasce l'hashtag #idirittiinvaligia

Per tutta la stagione estiva, Adiconsum Verona ha deciso di promuovere sul territorio veronese la nuova campagna “I diritti in valigia ”, utilizzando anche i social media lanciando l'hashtag per Twitter #idirittiinvaligia. Lo scopo della campagna è quello di informare i cittadini in merito a tre principali argomenti: il trasporto aereo, i pacchetti turisti e le vacanze di lungo temine, più comunemente chiamate club o programmi vacanze. Attraverso la campagna “I diritti in valigia” Adiconsum Verona intende rendere consapevoli i consumatori sull'esistenza di apposite norme, spesso ignorate, in tema di viaggi e voli aerei che è opportuno conoscere per far valere i propri diritti.

I VOSTRI DIRITTI - Parlando di voli aerei, spiega Davide Cecchinato, presidente di Adicosum Verona "esiste un regolamento comunitario, il numero 261/2014 , che prevede rimedi specifici in caso di cancellazione del volo, di negato imbarco, detto anche overbooking, e di ritardo prolungato. In questi casi i passeggeri hanno diritto a un rimborso, il cui ammontare è collegato al tipo di tratta e alla distanza, oppure alla riprotezione su un volo alternativo". Inoltre un altro diritto dei viaggiatori è quello di ricevere assistenza durante l'attesa, potendo usufruire, a titolo gratuito, di pasti e bevande, di un'adeguata sistemazione in albergo, comprensiva del trasporto, e infine di due chiamate telefoniche o messaggi via fax o email. Le compagnie in alcuni casi offrono una tutela non adeguata e non rispondente al dato normativo, confidando sulla disinformazione dei viaggiatori e quindi sulla loro inerzia dinanzi a simili accadimenti.

In merito ai pacchetti turistici, Silvia Caucchioli, avvocato Adiconsum Verona, afferma che "i viaggiatori godono di una tutela specifica rappresentata dal Codice del Turismo che impone determinati doveri di professionalità e di competenza alle agenzie e ai tour operator. In alcuni casi si rivolgono presso il nostro sportello persone che hanno acquistato un pacchetto viaggi ma che hanno subito notevoli disservizi, dovuti alla scarsa competenza e serietà degli organizzatori, tanto da richiedere il danno da vacanza rovinata".

Poi ci sono le vacanze di lungo termine, continua Caucchioli, in cui si parla di "un contratto di durata superiore a un anno che consente, al consumatore, di acquisire essenzialmente il diritto di ottenere promozioni e vantaggi su alloggi per vacanze, voli e macchine a noleggio o ad altri servizi affini. Il problema sta nel fatto che l'operatore potrebbe essere una società fantasma oppure, altre volte, la presunta convenienza e i vantaggi non ci sono e vengono applicate clausole molto stringenti e illegali a danno dei consumatori".

Ad instaurare una collaborazione con l'associazione di tutela dei consumatori è lo stesso aeroporto "Catullo" di Verona-Villafranca: da tre anni lavorano fianco a fianco per diffondere le informazioni sui diritti di chi viaggia, con particolare riferimento ai passeggeri a mobilità ridotta. Viaggiare in maniera più informata aiuta il cittadino ad avere maggiore consapevolezza dei propri diritti, consentendo alle aziende che operano nel settore di offrire un servizio migliore e stimola il mercato a isolare le imprese che fanno concorrenza sleale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Auto con tre giovani a bordo finisce fuori strada e contro un albero: tutti morti sul colpo

  • Luca, Francesca e Chiara: i tre giovani morti nell'incidente di Bonavigo

  • Due nuove destinazioni dall'aeroporto Catullo di Verona per chi vola con easyJet

  • Ha un nome il corpo trovato in A4: tocca alla Polstrada risolvere il giallo

  • Autovelox e telelaser, le strade di Verona controllate dalla polizia locale

  • Non ce l'ha fatta il 41enne coinvolto in uno scontro frontale a Isola della Scala

Torna su
VeronaSera è in caricamento