Verona, secessionisti veneti in carcere: "Arrestateci tutti". Manifestazione in piazza della Lega Nord

"Pacificamente liberi, Stato libera clandestini e processa idee". Questo il titolo della manifestazione organizzata, per domenica 6 aprile, ore 18, a Verona. Le reazioni all'operazione dei carabinieri

Foto web

"Pacificamente liberi, liberano mafiosi, aiutano i clandestini e processano le idee". Questo il titolo della manifestazione organizzata, per domenica 6 aprile, ore 18, a Verona, dalla Lega Nord per protestare contro gli arresti e l'indagine anti-indipendentista. Lo ha annunciato il segretario della Lega Nord, Matteo Salvini, alla luce dell'operazione dei Ros dei carabinieri.

"ARRESTATECI TUTTI" - E a commentare, tra i primi, all'operazione del Ros dei carabinieri, è stato Gianluca Busato, fondatore di "Plebiscito.eu", il referendum online sull'indipendenza e autodeterminazione del Veneto che negli scorsi giorni avrebbe titalizzato milioni di contatti favorevoli. "Apprendiamo notizie che stanno già assumendo i connotati del ridicolo e dell’indecenza - spiega Busato - a proposito di arresti di patrioti veneti. Sono questi gli ultimi rantolii dello stato italiano criminale, ladro e violento. Esprimo la mia totale solidarietà e vicinanza a Franco Rocchetta, Lucio Chiavegato, Luigi Faccia, Flavio e Cristian Contin e a tutti i patrioti arrestati questa notte con accuse che appaiono fin d’ora risibili. Lo stato italiano ha perso la testa di fronte al processo democratico e pacifico in corso che ha visto l’89,10% di 2.360.235 di veneti votare Sì all’indipendenza della Repubblica Veneta".


"PERICOLOSO NUCLEO ARMATO EVERSIVO": OTTO SECESSIONISTI ARRESTATI A VERONA

Continua Busato: "La nostra rivoluzione democratica, evoluta, digitale non sarà di certo rallentata dai tentativi puerili e dalle buffonate messe in piedi da uno stato burletta, che non vuole rinunciare ai soldi che ruba dalle nostre tasche senza vergogna. Prepariamoci per una mobilitazione di Popolo, civile, composta, pacifica e democratica a sostegno della Repubblica Veneta. E in ogni caso ringraziamoli, perché non potevamo sospettare di avere un aiuto così grande per applicare con successo l’esenzione fiscale totale".

“Il regime ha paura e vuole mettere il silenziatore alla voglia di libertà della gente veneta” è invece il primo commento dell’eurodeputato veronese della Lega Nord, Lorenzo Fontana. "Terrorismo ed eversione dell’ordine democratico" le accuse mosse dalla procura di Brescia, che sta indagando per gli stessi motivi altre 27 persone. “Guarda caso gli arresti sono partiti poche ore dopo l’approvazione, in commissione Affari istituzionali del Consiglio regionale del Veneto, del progetto di legge 342 che chiede un referendum per l’indipendenza”, ricorda Fontana, che è anche presidente onorario del comitato "Veneto indipendente", che ha l’obiettivo di riunire tutte le sigle indipendentiste proprio per arrivare a una consultazione popolare. “Se la volontà di questo Stato sanguisuga è fermarci, noi acceleriamo. L’indipendenza non è mai stata così vicina”.

LE REAZIONI | TOSI: "UNA FARSA, SONO PIU' PERICOLOSO IO CON 4 FUCILI DI CACCIA"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Va allo Spi per un controllo: 70enne scopre che l'inps gli deve quasi 37 mila euro

  • Auto con tre giovani a bordo finisce fuori strada e contro un albero: tutti morti sul colpo

  • Luca, Francesca e Chiara: i tre giovani morti nell'incidente di Bonavigo

  • Due nuove destinazioni dall'aeroporto Catullo di Verona per chi vola con easyJet

  • Ha un nome il corpo trovato in A4: tocca alla Polstrada risolvere il giallo

  • Autovelox e telelaser, le strade di Verona controllate dalla polizia locale

Torna su
VeronaSera è in caricamento