Verona, schianto mortale sulla bici: a processo tecnico comunale. "Strada non riparata dalle buche"

La tragedia avvenne nel novembre 2012 in via Volpare a Grezzana: morì un agente di polizia di 39 anni che stava procedendo ai 45 orari. A causa dell'avvallamento perse il controllo finendo contro un muretto. I parenti costituiti in parte civile

La buca in strada non era stata riparata e provocò un incidente che costò la vita a Luca Giardino, poliziotto di 39 anni, in sella alla sua bici. Andrà a processo per omicidio colposo il dirigente comunale di Grezzana, sul cui territorio, in località Casette di Volpare, avvenne nel 2012 lo schianto mortale.

Secondo le accuse il 58enne responsabile dell’ufficio Urbanistica e Lavori pubblici, non avrebbe commissionato interventi di manutenzione e asfaltatura sulla via e inoltre la buca non venne segnalata adeguatamente, a tutela di automobilisti e ciclisti. I periti chiamati dall’accusa hanno spiegato che l’agente, quella tragica sera, viaggiava ai 45-50 chilometri orari in un tratto deformato a causa dell’avvallamento al centro della strada.

Piombando sulla buca avrebbe perso il controllo della bici proseguendo addosso al muro di un’abitazione e sbattendo violentemente la testa. Aveva riportato fratture in più parti del corpo. Traumi gravissimi che lo avrebbero portato alla morte. Nell’udienza che si è tenuta martedì in tribunale, si sono costituiti parte civile la moglie e i figli di Giardino, oltre che il fratello. Il processo, come spiegano i quotidiani locali, comincerà a marzo 2015.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Finisce fuori strada con la Ferrari, ipotesi malore: muore imprenditore in Transpolesana

  • Ospedali di Borgo Trento e di Negrar al top in Veneto per il tumore al seno

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dal 14 al 16 febbraio 2020

  • In arrivo il nuovo centro di distribuzione di Amazon al confine con Verona

  • Rubavano dalla cassa del negozio per cui lavoravano: commesse in manette

  • Preleva 1.500 euro con un bancomat rubato, scoperto e denunciato

Torna su
VeronaSera è in caricamento