Verona, ruba vestiti da "H&M" a San Martino e si finge minorenne per scamparla

Il giovane di 20 anni era stato sorpreso sul fatto con una tenaglia in mano con cui aveva rotto le placche antitaccheggio: pensava che lo avrebbero lasciato andare se avesse dichiarato di avere 17 anni

Si dovrà presentare quattro volte a settimana dai carabinieri un marocchino di 20 anni che, dopo aver rubato alcuni vestiti in un centro commerciale della provincia di Verona ed essere stato colto nella flagranza del reato, per cercare di evitare l’arresto, ha detto ai militari dell’Arma di essere ancora minorenne.

Il 19enne, residente nella provincia scaligera, avrà pensato che i militari, dopo averlo sorpreso sul fatto e aver sequestrato una tenaglia con cui aveva rotto le placche antitaccheggio, lo avrebbero lasciato andare poiché aveva dichiarato di avere 17 anni. I carabinieri della stazione di San Martino Buon Albergo, invece, lo hanno condotto in caserma, lo hanno foto-segnalato facendo accertamenti sulla sua identità.
Avuta conferma che aveva fornito false generalità lo hanno tratto in arresto per furto aggravato e false attestazione a un pubblico ufficiale sulla propria identità.

La refurtiva è stata riconsegnata al responsabile del punto vendita di “H&M”, mentre il ragazzo è stato sottoposto, dopo la convalida dell’arresto, all’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Con il dottor Claudio Zorzi dell'ospedale di Negrar l'Ortopedia veronese ai vertici in Italia

  • Signora arrestata per furto di profumi nel centro commerciale "Porte dell’Adige"

  • Operato a Verona, un paziente ringrazia: «Ho finalmente rivisto la luce»

  • Guai per una cooperativa: scovati 240 lavoratori irregolari e 7 in "nero"

  • Senza cinture al momento dello scontro: grave la bimba, indagata la madre

  • È di Stallavena il secondo panettone artigianale più buono d'Italia

Torna su
VeronaSera è in caricamento