Verona, ruba 270 litri di gasolio di notte e si addormenta in auto con le taniche in baule: arrestato

Il ladro, 51enne rumeno, aveva già fatto in tempo a rivenderne buona parte ma non era andato molto distante e soprattuto aveva lasciato molte tracce dietro di se'. Gli agenti devono intervenire anche per un passeggero Atv senza ticket: era uno scassinatore

Attimi di paura su un bus Atv, a Verona. Per evitare qualsiasi problema l'autista ha deciso di far intervenire gli agenti della squadra Volanti e, senza rendersene conto, ha smascherato anche uno scassinatore. La polizia è giunta in soccorso del conducente dell'azienda di trasporti veronese che, lunedì scorso, era alle prese con un viaggiatore a dir poco agitato. Nascondeva infatti qualcosa di più di un semplice biglietto non pagato. Intorno alle 18, un giovane dell'Est Europa, scoperto senza ticket e indolente al pagamento, aveva preso a calci il pullman per poi allontanarsi verso i giardini di Pradaval. Gli agenti, dopo aver pattugliato la zona, lo hanno così scovato in via Valverde.

Il ragazzo aveva con sé uno zainetto con all’interno il “kit dell’apprendista scassinatore”: un giravite con punta modificata, lime, forbici, una chiave inglese, una chiave per porte interne ed una pinzetta, nonché guanti e torcia. Per tale motivo, il 26enne rumeno è stato denunciato a piede libero per il reato di possesso abusivo di arnesi atti allo scasso.

A finire nei guai, il giorno prima, era stato un altro cittadino rumeno, "incauto" responsabile del furto di un’ingente quantità di gasolio. Di prima mattina, intorno alle 7e40, gli agenti hanno risposto alla segnalazione proveniente da un’azienda di allestimenti di via Piatti. Nottetempo, accedendo da un varco creato nella rete metallica di recinzione, qualcuno si era introdotto nella rimessa dell’azienda per poi prelevare dai serbatoi dei camion lì parcheggiati ben 270 litri di gasolio. Dopo aver studiato le tracce lasciate dal ladro, i poliziotti si erano messi alla sua ricerca perlustrando vie limitrofe. Dopo alcuni passaggi, una macchina parcheggiata in via Di Pietro aveva attirato la loro attenzione, viste le copiose tracce di gasolio sull’asfalto e sulla parte posteriore del mezzo. A bordo dell’auto gli agenti hanno trovato il ladro, addormentato, mentre nel bagagliaio c’era ancora una tanica con 50 litri di gasolio, un lungo tubo di gomma e diversi strumenti da scasso. In un vano portaoggetti, invece, erano nascosti 572 euro, probabilmente il risultato della vendita del gasolio rubato. Scattate le manette, il 51enne rumeno è stato tratto in arresto per il reato di furto aggravato in concorso con persona rimasta ignota e lunedì mattina il gudice ha disposto nei suoi confronti la misura dell’obbligo di firma, in attesa del processo, rinviato.

Altri arresti della polizia risalgono al weekend scorso e a lunedì. Nei guai sono finiti un 48enne responsabile di atti osceni in centro città e un giovane ladro rumeno, ricercato per furto aggravato nel suo Paese e arrestato a Rovechiara.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Verona usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Va allo Spi per un controllo: 70enne scopre che l'inps gli deve quasi 37 mila euro

  • Auto con tre giovani a bordo finisce fuori strada e contro un albero: tutti morti sul colpo

  • Due nuove destinazioni dall'aeroporto Catullo di Verona per chi vola con easyJet

  • Illasi, non digerisce un commento negativo della suocera e l'accoltella

  • Protagonista del servizio di "Striscia la Notizia", aggredito e derubato in città

  • Non ce l'ha fatta il 41enne coinvolto in uno scontro frontale a Isola della Scala

Torna su
VeronaSera è in caricamento