Verona, ritorna il trasporto bici sui treni della Verona-Mantova: vittoria dell'associazione scaligera

Il Consiglio provinciale di Verona ha raccolto l'appello lanciato alcune settimane fa dagli "Amici della Bicicletta" approvando all'unanimità una mozione per il ripristino del servizio: "Intuita l'importanza del cicloturismo"

Nel corso dell'ultima seduta, su iniziativa del consigliere Giuseppe Campagnari, il Consiglio provinciale di Verona ha raccolto l'appello lanciato alcune settimane fa dall'associazione "Amici della Bicicletta" approvando all'unanimità una mozione per il ripristino del servizio biciclette sulla linea ferroviaria Verona-Mantova. L'assessore Gualtiero Mazzi e lo stesso Campagnari si sono impegnati pubblicamente, ciascuno per le rispettive competenze, a vigilare e a fare pressione sulla Regione affinché ciò avvenga nei tempi più rapidi possibili.

Almeno la Provincia intuisce l'importanza del trasporto bici su treno come complemento del cicloturismo - commenta il presidente Fiab Verona – Amici della Bicicletta, Giorgio Migliorini - e il fatto che l'appello Fiab sia stato accolto trasversalmente ci fa ancora più piacere”. Sotto l'aspetto dell'intermodalità bici-treno, ricorda Migliorini, "il nostro territorio presenta ancora amplissimi margini di miglioramento".

“Un altro intervento da affrontare urgentemente riguarda la scarsità di posti bici sui treni che percorrono la linea del Brennero. In estate, durante il periodo di maggior afflusso turistico, ciascun treno offre soltanto dieci posti bici, e decine di persone ogni giorno rimangono a piedi per mancanza di posti bici. Questo significa rinunciare ad un rilevantissimo ritorno economico. Il cicloturista spende infatti in media 70 euro al giorno. Lo sanno bene i trentini che in estate assettano le carrozze per raggiungere una capienza di 40 biciclette. Perché non si riesce a farlo anche da noi? Ogni cicloturista che resta a piedi è un cliente deluso che andrà a spendere altrove i suoi soldi”.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Verona usa la nostra Partner App gratuita !

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

  • Avatar anonimo di massimiliano
    massimiliano

    È molto bello leggere che c'è qualcuno che riesce a realizzare ciò che tutti sarebbero felici di avere. Ma non facciamo l'errore di pensare che la bicicletta sia esclusivamente un veicolo utilizzato dai turisti. C'è gente che si inginocchierebbe per avere la possibilità di spostarsi tutti i giorni in sicurezza con la bicicletta. Ciò significherebbe risparmio economico, rispetto dell'ambiente, contribuire ad una migliore viabilità nei centri urbani. C'è ancora tanta strada da percorrere per poter dire un giorno: "la mia città è a misura di velocipede".

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Tragedia in un'azienda di Lonigo: muore un 36enne residente a San Giovanni Ilarione 

  • Cronaca

    ​Maxi blitz di polizia e carabinieri in Veronetta, presente il sindaco. Verifiche in tutti i negozi

  • Cronaca

    Incidente in piscina: una bambina di cinque anni in ospedale per trauma cranico

  • WeekEnd

    Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dal 25 al 27 maggio 2018

I più letti della settimana

  • Chiara non ce l'ha fatta: è morta la 18enne caduta nell'area della funicolare

  • Pfas, la Regione ridisegna le aree ed estende lo screening tra i minorenni

  • San Pietro in Cariano, scomparsa donna di 82 anni. Figli lanciano un appello

  • Disperso sul Baldo, ritrovato il corpo senza vita del parroco di Caprino

  • Turisti ubriachi devastano un bar a Lazise: sette denunciati per furto e danneggiamento

  • Trovata in un vigneto la donna di 82 anni scomparsa a San Pietro in Cariano

Torna su
VeronaSera è in caricamento