Verona, prostitute per tutti i gusti dallo Stadio a corso Milano: ne beccano 7 tra i 35 e i 65 anni

Dodici anche le persone fermate e denunciate per invasione e occupazione di pubblici edifici nella notte tra mercoledì e giovedì, durante un esteso controllo della polizia municipale nei padiglioni dell’ospedale di Borgo Trento

Dodici persone sono state fermate e denunciate per il reato di invasione ed occupazione nella notte tra mercoledì e giovedì, durante un esteso controllo della polizia municipale nei padiglioni dell’ospedale di Borgo Trento. Si tratta di undici uomini e una donna, principalmente italiani, che dormivano all’interno dell’ospedale in luoghi momentaneamente inutilizzati e comunque non frequentati come sotterranei, palazzine, percorsi di transito e sale d’aspetto. Al termine delle verifiche sull’identità, tutte le persone fermate sono state rimesse in libertà.

Nella tarda serata di giovedì, poi, la Municipale ha effettuato un servizio di controllo per prevenire il fenomeno della prostituzione su strada, in particolare nelle zone di corso Milano e dello Stadio. Otto le persone fermate e controllate. Si tratta di un cliente di 55 anni e sette prostitute di età tra 32 e 65 anni a carico delle quali, a seguito degli accertamenti, sono emerse violazioni ai divieti specifici del regolamento di Polizia urbana. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Arriva il maltempo in Veneto, pioggia e neve: "Stato di attenzione" della protezione civile

  • Omicidio a Verona: ammazza una 51enne e confessa due giorni dopo

  • Ladri acrobati si arrampicano fino al quinto piano e svaligiano l'appartamento

  • Braccato dai carabinieri per il tentato omicidio della fidanzata, si dà fuoco

  • Folle inseguimento, poi fuga a piedi: carabinieri sulle tracce di una banda di ladri

  • Vivevano alle spalle della coppia e facevano prostituire la donna: arrestati

Torna su
VeronaSera è in caricamento