Verona, operazione "Safety 2014": al via la maxi esercitazione provinciale che coinvolge 11 comuni

Tre giorni, dal 4 al 6 aprile, per simulare situazioni di emergenza come la ricerca dispersi in montagna e in acqua, evacuazione di edificio scolastico e verifica sismica, sopralluoghi su aziende a rischio

Arriva anche quest'anno l'esercitazione provinciale della Protezione civile, che saranno svolte in undici comuni dell'Est Veronese e coinvolgeranno, oltre che i tecnici e gli esperti, anche i vigili del fuoco, la Provincia di Verona e Vicenza, la Croce rossa scaligera e l'Ordine degli ingegneri. Dal 4 al 6 aprile verranno allestiti campi base su alcune zone precise della parte orientale della provincia.

COME - Le situazioni di emergenza che verranno simulate sono la ricerca dispersi in montagna, salvamento fluviale e ricerca dispersi in acqua, evacuazione di edificio scolastico e verifica sismica, sopralluoghi su aziende a rischio. Inoltre, si simuleranno la gestione della sala operativa e il sorvolo aereo. Per il sistema di volontariato della Protezione civile della provincia di Verona si è resa necessaria un’esercitazione che vada a mettere in pratica ciò che sino ad oggi è stato acquisito con i percorsi formativi di base realizzati nel 2013 in materia di salute e sicurezza. Anzi sarà proprio il Centro stesso che con i suoi formatori in materia di sicurezza avrà l’occasione di testare sul campo i volontari formati e verificare la corretta esecuzione delle attività di protezione civile secondo le procedure operative in linea con la direttiva in materia di salute e sicurezza.

DOVE - Le esercitazioni avranno luogo nei territori di Verona, San Bonifacio, Cologna Veneta, Arcole, Lavagno, Monteforte D’Alpone, Vestenanova, Badia Calavena, San Martino Buon Albergo, Ronco All’Adige, Colognola ai Colli. I vari cantieri che si dovranno realizzare potranno avere diverse attitudini in materia di Protezione civile. Durante le esercitazioni si dovrebbero realizzare le attività, tra le altri, di uso della motopompa, della motosega, del verricello, del mezzo 4x4, dell’attrezzatura anti-incendio boschivo, degli apparati radio, del materiale sanitario. Si parte venerdì 4 aprile, alle 8, quando verrà attivata la colonna mobile provinciale per la richiesta di intervento in varie parti del territorio dell’Est Veronese. Si è deciso di installare il campo base dei soccorritori nel territorio di San Bonifacio, precisamente nel parcheggio del "Palaferroli".

PERCHE' - "Quello che è cambiato rispetto al passato - spiega l'assessore provinciale alla Protezione civile, Giuliano Zigiotto - è il concetto di sicurezza che non deve più essere inteso unilateralmente: è, a tutti gli effetti, una medaglia a due facce. Da un lato, significa garantire l'incolumità dei cittadini e, dall'altro, implica svolgere le attività di soccorso consapevoli del rischio che si corre. Oggi esprimo la mia più grande soddisfazione in quanto un risultato di questa portata era impensabile fino a qualche anno fa. 'Dialogo'  e 'sinergia' mi sembrano, quindi, le parole che tutti gli enti coinvolti devono tenere a mente: la strategia ottimale per essere efficienti in caso di reale emergenza si raggiunge anche grazie ad attività esperienziali come queste. I dodici cantieri che verranno allestiti a partire da venerdì mattina, ad esempio, simuleranno campi base, ricerca dispersi e salvamento fluviale, con l'obiettivo di avere, simultaneamente, scenari diversificati dei rischi che bisogna saper affrontare. Infine, i formatori regionali monitoreranno tutte le fasi e ci forniranno consigli in tempo reale per una migliore ottimizzazione di energie e risorse”.

“Il vero punto di forza dell'esercitazione di quest'anno è la specificità del tema - ha ammesso Rodolfo Ridolfi, funzionario tecnico dei vigili del fuoco di Verona -. In alcuni casi, assumeremo il ruolo di coordinatori, mentre in altri saremo di supporto logistico. Tuttavia, avere a disposizione la simulazione di così tanti scenari emergenziali sarà di estrema utilità per capire, concretamente, in quali aree migliorare”.

IL PROGRAMMA:

  • venerdì 04 aprile 2014

dalle ore 8 alle ore 19-20: arrivo dei volontari al campo base previsto in un’area dell’est veronese (comune di San Bonifacio – piazzale Palaferroli) e la messa in opera del “Campo Base della Provincia di Verona”;

  • sabato 05 aprile 2014

dalle ore 7.00 alle ore 18.00 realizzazione dei cantieri vari impostati sul rispetto della sicurezza delle attività da svolgere;

  • domenica 06 aprile 2014

dalle ore 8.00 alle ore 18.00 smontaggio del campo, ore 11.30 bS. Messa, saluto autorità, pranzo e sistemazione finale del campo base.

IL PROGRAMMA COMPLETO (DOWNLOAD)

Allegati

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Finisce fuori strada con la Ferrari, ipotesi malore: muore imprenditore in Transpolesana

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dal 14 al 16 febbraio 2020

  • Rubavano dalla cassa del negozio per cui lavoravano: commesse in manette

  • Preleva 1.500 euro con un bancomat rubato, scoperto e denunciato

  • Finalmente insieme a Verona i vincitori del concorso di San Valentino

  • Tre persone portate in ospedale dopo un scontro frontale tra due auto

Torna su
VeronaSera è in caricamento