Verona, fiocchi al Parco della Lessinia: nati due cuccioli di lupo

Accertata la riproduzione della prima coppia di lupo delle Alpi orientali, formatasi lo scorso anno, tra un lupo balcanico, "Slavc", e una femmina italica, "Giulietta". Ripresi "dal vivo" le prime immagini dei cuccioli

(Foto web)

Due cuccioli di lupo hanno preso possesso di un'area della Lessinia veronese. Una "videotrappola", nei giorni scorsi, ha documentato l'avvenuta riproduzione con la presenza di due cuccioli di lupo. E' stata quindi accertata la riproduzione della prima coppia di lupo delle Alpi orientali, formatasi lo scorso anno in Lessinia dall'incontro tra un lupo balcanico di provenienza dinarica, "Slavc", e una femmina di lupo italico, "Giulietta". Nel corso degli accertamenti svolti nei giorni successivi, è stato possibile riprendere "dal vivo" le prime immagini dei due cuccioli.

È il risultato del costante monitoraggio svolto dal personale del Parco della Lessinia e del Comando stazione di Bosco Chiesanuova del Corpo forestale dello Stato. L'eccezionale evento riconduce a quanto zoologi e ricercatori avevano previsto e attendevano da tempo: il ricongiungimento di due popolazioni diverse non più in contatto da secoli con la formazione di un nucleo familiare, l'unico noto per le Alpi orientali, fatto di elevatissimo valore biologico e conservazionistico. Le attività di monitoraggio e vigilanza continuano al fine non solo di identificare geneticamente i nuovi nati ma anche di seguire e tenere costantemente sotto controllo le attività del nuovo nucleo familiare.

La specie, "particolarmente protetta" dalle normative nazionali e comunitarie, ha un importante ruolo al vertice della piramide alimentare nell'ecosistema alpino. Si sottolinea che quest'ospite speciale, estremamente schivo ed elusivo con abitudini prettamente notturne e crepuscolari, non rappresenta alcun pericolo per l'uomo, e riuscire ad osservarlo in natura è un evento eccezionale e fortuito. Come testimoniano i dati relativi al restante territorio italiano, Appennino e Alpi occidentali, a fronte di diverse centinaia di animali presenti - rileva una nota del Parco delle Lessinia - non è mai stato documentato alcun caso di aggressione nei confronti dell'uomo nell'ultimo secolo.

GLI AVVISTAMENTI, IL VIDEO

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Allegati

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sotto le vigne della Valpolicella a Negrar emerge un vero tesoro archeologico

  • Ricercato in tutta Europa, viene scoperto ed arrestato dai carabinieri di Legnago

  • Movida in Erbe a Verona: immagini denuncia sui social (e le webcam registrano tutto)

  • Tragico incidente tra scooter e autocarro: morta una donna di 43 anni

  • Indagine nazionale di sieroprevalenza al coronavirus: ecco i Comuni veronesi coinvolti

  • In vigore la nuova ordinanza di Zaia e per la prima volta si parla di sagre e discoteche

Torna su
VeronaSera è in caricamento