Per 17 anni ha molestato sessualmente i propri nipoti: arrestato dalla polizia

Il 50enne padovano è stato tratto in arresto dalla polizia di Padova, in collaborazione con quella del capoluogo scaligero, in una struttura di recupero di Verona

Un impiegato padovano di 50 anni è stato arrestato dalla Squadra Mobile con l’accusa di aver molestato sessualmente per 17 anni ben otto dei suoi nipoti, per la maggior parte maschi.

L’uomo è stato tratto in arresto dalla polizia di Padova, in collaborazione con quella del capoluogo scaligero, in una struttura di recupero di Verona. Il pm Giorgio Falcone, sulla base degli elementi raccolti dalle forze dell'ordine, ha richiesto l’emissione di un provvedimento di custodia cautelare per atti sessuali su minorenni, firmato dal gip Rita Gambardella. 

Gli stessi investigatori faticano a parlare di questa sconvolgente vicenda di pedofilia, venuta alla luce qualche mese fa, quando una delle vittime si è confidata con un'insegnate, che ha subito avvisato la famiglia. I genitori hanno quindi deciso di rivolgersi al centro per i bambini maltrattati all’ospedale di Padova, che ha lanciato l'allarme alla polizia. 

Le molestie del 50enne, sposato con figli, sarebbero iniziate nel 1996 e proseguite fino al 2013. In questo lasso di tempo, lo zio avrebbe sottoposto i nipoti a gesti intimi che cercava di spacciare come "normali". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Auto con tre giovani a bordo finisce fuori strada e contro un albero: tutti morti sul colpo

  • Luca, Francesca e Chiara: i tre giovani morti nell'incidente di Bonavigo

  • Due nuove destinazioni dall'aeroporto Catullo di Verona per chi vola con easyJet

  • Ha un nome il corpo trovato in A4: tocca alla Polstrada risolvere il giallo

  • La vera storia di Santa Lucia, secondo la leggenda nata a Verona

  • Autovelox e telelaser, le strade di Verona controllate dalla polizia locale

Torna su
VeronaSera è in caricamento