Verona, maltempo e spettacoli a rischio, biglietti invenduti. L'Arena ha bisogno di un "tetto"

Alcuni sponsor privati avrebbero già manifestato l’intenzione di finanziare l’opera di copertura che potrebbe costare almeno una decina di milioni di euro. Il Comune di Verona spinge per un concorso di idee: progetti dopo l'estate

L'Arena di Verona (foto © Ennevi)

Spettacoli messi a rischio per il meteo che non smette di fare “le bizze”? Ecco che rispunta l’idea di “coprire” l’anfiteatro. Deve aver spaventato non poco il dato diffuso nelle scorse ore dalla Fondazione Arena, secondo cui su 25 serate liriche almeno la metà hanno subito disagi, tra ritardi e sospensioni, per i violenti acquazzoni. I biglietti venduti “in giornata” (cioè quelli che decidono il giorno stesso di recarsi a vedere uno spettacolo) si sarebbero ridotti, in alcuni casi, anche del 50 percento. Per questo il Comune di Verona, proprietario del monumento romano, starebbe accelerando sul concorso di idee per progettare una copertura. Si tratterebbe di un tendone ultramoderno e mobile, staccata dalle mura millenarie. Alcuni sponsor privati avrebbero già manifestato l’intenzione di finanziare l’opera che potrebbe costare almeno una decina di milioni di euro. La Giunta Tosi, come spiega L’Arena, avrebbe già preso visione di una bozza per un bando internazionale. Dopo l’estate si potrebbe già lanciare l’iniziativa che il sindaco Flavio Tosi aveva già prospettato al ministro dei Beni culturali del governo Letta, Massimo Bray. Spiega Tosi sul quotidiano locale che

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«Qui bisogna essere concreti. Già gli antichi romani avevano pensato a dei “velari” per proteggere le quinte dell'Arena e quindi non vedo perché oggi, con la tecnologia esistente, non si possa progettare una copertura che consenta di garantire la qualità degli spettacoli, evitando continue interruzioni o che vengano sospesi. Creando, anche in prospettiva, il rischio di perdere spettatori. In più, una copertura proteggerebbe il monumento dalla pioggia, il suo principale nemico, che si infiltra nella pietra e arriva alla terra, su cui poggia l'Arena»

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Come si è sviluppato il nuovo focolaio in Veneto che tocca da vicino anche Verona?

  • Nuovo focolaio di Covid-19 nel Vicentino, al confine con Verona e Padova

  • Maltempo atteso a Verona: il Comune invita i cittadini a limitare gli spostamenti

  • Spende 9 mila euro per un depuratore per la casa: «Non serve, l'acqua è già potabile»

  • Inganna parroco della Lessinia per ricattarlo, coppia di 20enni arrestata

  • Coronavirus: tre i nuovi casi positivi in Veneto e due i morti, un decesso è a Verona

Torna su
VeronaSera è in caricamento