Verona Mall. Palazzo Barbieri si spacca su riqualificazioni e centri commerciali

Opportunità di lavoro o disastro ambientale? La Giunta vorrebbe riconvertire i siti industriali dismessi attraverso la realizzazione di un centro commerciale e dei supermercati, ma le minoranze attaccano

Un nuovo caso caso scuote Palazzo Barbieri. L’idea dell’amministrazione di riqualificare i siti industriali dismessi con la costruzione di centri commerciali e supermercati spacca il Consiglio. Il Verona Mall, così sarà chiamato lo shopping centre, sarà, secondo la Giunta, “un'opportunità di sviluppo e di riqualificazione. E in più creerà tanti nuovi posti di lavoro”. Le opposizioni, come riporta L'Arena, non sono però della stessa opinione. “Troppi negozi e strutture di vendita nell'arco di pochi metri. E viabilità compromessa” è la voce che si leva da centrodestra e centrosinistra. Potato, di Forza Italia, accusa: “Sarà una camera a gas”. Le nuove attività commerciali previste sono: l'Esselunga davanti alla Fiera, Eataly nell'ex cella frigorifera degli ex Magazzini generali, il centro commerciale alle ex Cartiere.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Auto con tre giovani a bordo finisce fuori strada e contro un albero: tutti morti sul colpo

  • La vera storia di Santa Lucia, secondo la leggenda nata a Verona

  • Luca, Francesca e Chiara: i tre giovani morti nell'incidente di Bonavigo

  • Due nuove destinazioni dall'aeroporto Catullo di Verona per chi vola con easyJet

  • Ha un nome il corpo trovato in A4: tocca alla Polstrada risolvere il giallo

  • Autovelox e telelaser, le strade di Verona controllate dalla polizia locale

Torna su
VeronaSera è in caricamento