Verona, a madre e figlia "prudono le mani" al centro commerciale e rubano scarpe e accessori

I carabinieri, in servizio di pattuglia a piedi nel centro commerciale, sono stati avvisati dagli addetti alla vigilanza che si erano accorti degli strani spostamenti eseguiti dalle due donne all'interno del negozio

Il centro commerciale Verona Uno a San Giovanni Lupatoto (Foto web)

Legate dalla parentela e dalla passione per il furto. I carabinieri di San Giovanni Lupatoto hanno arrestato, nel centro commerciale di “Verona Uno”, madre e figlia ritenute responsabili di aver rubato scarpe e portafogli in pelle rompendone le placche antitaccheggio collocate dalla titolare del negozio a protezione degli oggetti.

I militari dell’Arma, in servizio di pattuglia a piedi nel centro commerciale, sono stati avvisati dagli addetti alla vigilanza che si erano accorti degli strani spostamenti eseguiti dalle due donne all’interno del negozio "Scarpe&Scarpe". Le due, con precedenti di polizia, di 45 e 23 anni, cubane di nascita ma residenti da anni in provincia di Verona, giovedì mattina si sono presentate davanti al giudice e, dopo la convalida dell’arresto, sono state condannate a 2 mesi di reclusione e al pagamento di 400 euro di multa, beneficiando della sospensione condizionale della pena.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Strage di Santa Lucia" a Sommacampagna: il disastro aereo in località Poiane

  • La vera storia di Santa Lucia, secondo la leggenda nata a Verona

  • Ha un nome il corpo trovato in A4: tocca alla Polstrada risolvere il giallo

  • Nasce il nuovo polo logistico del Gruppo Veronesi: 200 i lavoratori impiegati

  • "Cori razzisti". Un video mette i tifosi dell'Hellas ancora al centro della bufera

  • Droga, cellulari, manette e armi in casa: 38enne della Bassa arrestato

Torna su
VeronaSera è in caricamento