Rubavano motori nautici sul lago di Garda per venderli al mercato nero: in tre in manette

L'indagine è iniziata nel giugno 2012, dopo che era stato registrato sul lago un incremento di furti di motori da imbarcazioni da diporto il cui costo, a pezzo, variava dai 3 ai 15 mila euro

Continuano i casi di furto in provincia: questa volta a finire nelle mani degli agenti di polizia sono stati alcuni ladri specializzati nel furto di motori di imbarcazioni. Il gruppo operava tra il Veneto e la Lombardia, prendendo di mira i natanti del lago di Garda. I delinquenti sono stati catturati dalla squadra mobile di Verona.

LUNGA INDAGINE - L'indagine è iniziata nel giugno 2012, dopo che era stato registrato sul lago di Garda un incremento di furti di motori da imbarcazioni da diporto il cui costo, a pezzo, variava dai 3 ai 15 mila euro. Oltre ai motori, presi anche in cantieri nautici, veniva depredata strumentazione di alta tecnologia adatta alla navigazione. L'attività di indagine, svolta con il supporto della squadra nautica della polizia di stato di Peschiera del Garda, ha permesso di individuare un'auto su cui si è focalizzata l'attenzione degli investigatori, che sono riusciti a trovare riscontri in merito a tre romeni residenti a Padova che facevano scorrerie tra le due regioni, rubando oltre a motori anche altra merce, come 800 litri di gasolio in una ditta di Camponogara. L'ipotesi formulata dalla polizia è che i furti siano stati commessi su commissione e i motori destinati al mercato estero.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dal 18 al 20 ottobre 2019

  • Col furgone tampona mezzo pesante in A22, muore giovane veronese

  • Veronese violentata dopo una serata al Mascara, arrestato il branco

  • Volotea, due nuove rotte dal Catullo e l'offerta biglietti sfiora il milione

  • Quaterna fortunata messa a segno in provincia: vinti oltre 50 mila euro

  • Una fatale distrazione potrebbe aver spezzato la vita del 27enne in A22

Torna su
VeronaSera è in caricamento