Verona, Expo 2015: la città tra "Arte e vino" a colpi di Picasso, Caravaggio, Goya e Tintoretto

In occasione della Fiera espositiva, dedicato al tema “Nutrire il Pianeta, energia per la Vita”, Verona ospiterà uno degli eventi culturali più significativi organizzati fuori Milano: da aprile a agosto in Gran Guardia

In occasione di Expo 2015, dedicato al tema “Nutrire il Pianeta, energia per la Vita”, Verona ospiterà uno degli eventi culturali più significativi organizzati fuori Milano: la mostra-evento “Arte e Vino”. L’esposizione si terrà in Gran Guardia da aprile ad agosto 2015. Il percorso espositivo, suddiviso in sezioni tematiche in relazione tra loro, condurrà dunque dal tema del mito, dove spicca l’ambivalente figura di Bacco dio dell’ebbrezza e della follia, ma anche del lavoro e della produttività della terra e protettore delle arti e della creatività, a quello della religione con i racconti del Vecchio e del Nuovo testamento interpretati dall’estro e dal pennello dei grandi maestri; dai piaceri dell’incontro, dei sensi e della frequentazione, passando per quelli dedicati al lavoro e allo scorrere delle stagioni rievocati in tante raffigurazioni dal Medioevo al Novecento.

“Un ringraziamento particolare a nome della città di Verona va a tutti coloro che hanno proposto, curato e che stanno organizzando questa grande mostra – ha detto il sindaco Flavio Tosi - esposizione che sarà inaugurata subito dopo Vinitaly, in parallelo con Expo e praticamente in concomitanza con la stagione lirica in Arena. Stiamo lavorando affinchè il sistema Verona sia non solo protagonista dell’Expo 2015, questo grande evento che si terrà a Milano fra un anno, ma anche perché i visitatori e i turisti che si recheranno nel capoluogo lombardo siano attratti nella nostra città da un’offerta ricca di eventi collaterali in grado di richiamare l’attenzione”.

CAPOLAVORI - La mostra sarà curata da Annalisa Scarpa e Nicola Spinosa e sarà divisa nelle cinque sezioni. Grandi, e di richiamo, i nomi che troveranno spazio in Gran Guardia. Alcune opere arriveranno dal museo Ermitage di San Pietroburgo, visitabili per la prima volta in Italia: Caravaggio, Rubens, Tintoretto, Tiziano, Francisco Goya, Umberto Boccioni, Fortunato Depero, Renato Guttuso, Picasso, Magritte, Degas, Manet, e ancora Giovanni Bellini, Arcimboldo, Sebastiano Ricci, Guido Reni, Annibale Carracci, Lucas Cranach, Poussin. 

La mostra promossa dal Comune di Verona e da Veronafiere, insieme ad altre importanti Istituzione pubbliche e private, è prodotta e organizzata da "Villaggio Globale International", con il supporto di un comitato scientifico costituito da esperti dei diversi periodi e ambiti artistici.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La città di Verona con le sue inestimabili meraviglie diventa protagonista in tv sulla Rai

  • A Verona la migliore escort dell'anno 2019: «Prima facevo l'aiuto cuoco»

  • Vince 75mila euro a L'Eredità e si taglia i capelli con Flavio Insinna

  • Possibili rischi per la salute, ritirato formaggio prodotto a Cerea

  • Omicidio a Verona: ammazza una 51enne e confessa due giorni dopo

  • Donna morta annegata nella Bassa veronese: recuperato il cadavere

Torna su
VeronaSera è in caricamento