Verona, recluta e mette sulla strada ragazzine straniere. Beccata 36enne

Era ricercata dala Procura di Ravenna per i reati di favoreggiamento e sfruttamento della prostituzione, anche minorile. La polizia la soprende in un hotel della provincia e la chiude in galera

Su di lei pendeva un mandato d'arresto della Procura di Ravenna. Appena rintracciata sono così scattate le manette. Nell’ambito di un’indagine antiprostituzione, una cittadina di origine rumena di 36anni è stata arrestata dai poliziotti della questura scaligera.

La donna, rintracciata in un hotel del Veronese, dovrà scontare una pena definitiva di anni 9 di reclusione in merito a fatti commessi in Italia prima fino al 2006, nei territori tra Cervia e Ravenna e inerenti al reclutamento, anche minorile, il favoreggiamento e lo sfruttamento della prostituzione. Ora la donna si trova detenuta nel carcere di Montorio Veronese dove salderà il proprio conto con la giustizia italiana.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Auto con tre giovani a bordo finisce fuori strada e contro un albero: tutti morti sul colpo

  • Luca, Francesca e Chiara: i tre giovani morti nell'incidente di Bonavigo

  • Due nuove destinazioni dall'aeroporto Catullo di Verona per chi vola con easyJet

  • Ha un nome il corpo trovato in A4: tocca alla Polstrada risolvere il giallo

  • La vera storia di Santa Lucia, secondo la leggenda nata a Verona

  • Autovelox e telelaser, le strade di Verona controllate dalla polizia locale

Torna su
VeronaSera è in caricamento