Verona, Giacino lascia l'ufficio in Comune. La polizia torna per sequestrare altri documenti

Il vicesindaco dimissionario la scorsa settimana per l'indagine che lo coinvolge assieme alla moglie. Le accuse sono di corruzione e concussione. Intanto Tosi pensa al rimpasto di Giunta

Per ora il nome su chi sostituirà Vito Giacino come vicesindaco e assessore all'Urbanistica è ancora oscuro. Non si gioca al "toto-nomine" dopo le dimissioni per l'indagini in corso. Si tratta di una questione grave, in Comune. E l'aria si è fatta quasi irrespirabile quando, lunedì, la polizia giudiziaria ha fatto ritorno nell'ormai ex ufficio di Giacino, da cui è stata già tolta la targa con il nome a seguito della lettera presentata al sindaco, venerdì scorso. Gli uomini inviati dai pm hanno acquisito altra documentazione sull'inchiesta per corruzione e concussione. Palazzo Barbieri, in meno di un mese, è stata o travolto da due indagini avviate dalla Procura. Con una sono stati decapitati i vertici di Agec, con l'altra la fuoriuscita di Giacino dall'amministrazione. Entrambe sono partite tramite alcune segnalazioni ai pm.

LETTERA A TOSI: SI DIMETTE IL VICESINDACO GIACINO

Secondo L'Arena, l'indagine sul vicesindaco avrebbe invece troncato le ipotesi di candidature future per Giacino. Nel 2017, prossime elezioni amministrative a Verona, sarebbe stato uno dei nomi più probabili per la successione a Flavio Tosi. Un silenzio assordante, per ora, riempie le stanze del municipio. Le deleghe del vicesindaco riguardavano l'Urbanistica, l'Edilizia privata e l'Edilizia economico popolare. Tra le più importanti, a Verona, dati i tanti progetti in ballo. Sono quelle stesse deleghe a far rimuginare il sindaco. Probabile che la carica di vicesindaco finisca alla stessa persona. Il nome che si fa sempre più presente è quella di un'altro esponente della Lista Tosi, Stefano Casali, assessore ai Lavori pubblici e all'edilizia sporti a e monumentale. Di sicuro verrà nominato un nuovo assessore, per formare la squadra di dieci. E ciò comporterebbe un cambiamento delle deleghe tra i vari assessori. Potrebbe essere un tecnico o esterno, come spiega il quotidiano locale.

IL PD TENTA L'AFFONDO CONTRO GIACINO: "VIA A COMMISSIONE D'INDAGINE"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Artigiano muore folgorato in strada mentre lavora: inutili i soccorsi del 118

  • Arriva il maltempo in Veneto, pioggia e neve: "Stato di attenzione" della protezione civile

  • Finta concessionaria nel Veronese per truffare i clienti, denunciato 21enne

  • Trovano un vero arsenale nella sua casa: 42enne finisce in manette

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dal 17 al 19 gennaio 2020

  • Operaio morto sul lavoro a Legnago, assolto rappresentante dell'azienda

Torna su
VeronaSera è in caricamento