Verona, dimissioni del presidente del Comitato Bacanal del Gnoco: cosa succederà ora?

Dopo 55 anni di "servizio", si è dimesso Luigi D'Agostino, presidente del Comitato del Bacanal del Gnoco. Ora si aprono delle incognite, a partire da chi sarà il suo successore

All'età di 90 anni e dopo 55 anni di presidenza, si è dimesso il presidente del Comitato del Bacanal del Gnoco di Verona, Luigi D'Agostino. A pochi mesi dal tradizionale carnevale scaligero, queste dimissioni potrebbbero creare problemi organizzativi. Ma soprattutto, ora bisognerà eleggere un nuovo presidente, procedura che non avviene da oltre cinquant'anni.

Su L'Arena, è un membro del comitato, Enrico Marchi, a rassicurare sul futuro del Bacanal: "Si farà tutto come sempre. Penso che in settimana dovremo riunirci e capire cosa fare. A mio avviso dovrà essere rieletto il direttivo del Comitato. Dobbiamo attendere il rientro del notaro, Davide Caldelli, che è assente per qualche giorno". Alla domanda su eventuali rischi per l'elezione del Papà del Gnoco, Marchi risponde: "No, perchè le candidature si presentano a fine anno, in prossimità del Carnevale. E poi è un meccanismo collaudato, che comunque andrà a regime come tutti gli anni".

Parrebbe meno ottimista l'assessore al Turismo Marco Ambrosini che, sempre su L'Arena, dichiara: "Devo capire cosa succede perchè mi pare che la situazione del Bacanal sia piuttosto confusa. E vorrei anche che la posizione di Luigi D'Agostino fosse chiarita una volta per tutte, dopo mesi di tira e molla. Voglio vedere questa famosa lettera di dimissioni e, soprattutto, vorrei vedere il programma delle iniziative di Carnevale per il 2016, cosa che abbiamo chiesto come Comune da diverso tempo. E la pazienza ha un limite. Comprendo benissimo le ragioni per cui D'Agostino dice di voler lasciare la carica di presidente ma il Comune ha necessità di conoscere cosa il Comitato vuol fare per la prossima stagione, che non è così lontana. Temo che questa situazione di stallo, di incertezza prolungata, determini anche un sorta di congelamento del Bacanal del Gnoco e delle sue attività. Quando succedono cose del genere bisognerebbe azzerare tutto e quindi ripartire. Qualsiasi cosa accada, di certo bisogna far chiarezza sui ruoli e sui programmi del Carnevale cittadino. Mi auguro che i componenti del Comitato del Bacanal siano disposti a collaborare in questo senso. Altrimenti per il Carnevale della città vedo un futuro incerto".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Strage di Santa Lucia" a Sommacampagna: il disastro aereo in località Poiane

  • La vera storia di Santa Lucia, secondo la leggenda nata a Verona

  • Ha un nome il corpo trovato in A4: tocca alla Polstrada risolvere il giallo

  • Nasce il nuovo polo logistico del Gruppo Veronesi: 200 i lavoratori impiegati

  • "Cori razzisti". Un video mette i tifosi dell'Hellas ancora al centro della bufera

  • Droga, cellulari, manette e armi in casa: 38enne della Bassa arrestato

Torna su
VeronaSera è in caricamento