Verona, chiamati per un furto scoprono ladra incallita: la borsa "schermata" è stracolma di merce

Poliziotti giunti in corso Porta Nuova per la richiesta di soccorso di tre cittadini indiani, uno dei quali era appena stato alleggerito del portafoglio. Responsabili del furto due marocchini che portano direttamente a una 30enne

Agenti intervenuti per il furto di un portafoglio hanno scoperto e arrestato una taccheggiatrice incallita. Erano circa le 20e50 di giovedì sera quando i poliziotti della squadra Volanti sono giunti in corso Porta Nuova per la richiesta di soccorso di tre cittadini indiani, uno dei quali era appena stato alleggerito del portafoglio. Responsabili del furto due uomini marocchini allontanatisi in fretta e furia a bordo di una bici ma che prima del colpo erano stati notati parlare a lungo con una donna in piazza Bra.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Così i poliziotti hanno avvicinato lei, scoprendo, grazie ai controlli nei database della sala operativa, che non era così innocente ed estranea ai fatti come diceva di essere. La nordafricana risultava infatti essere pluripregiudicata per reati contro il patrimonio e in particolare specializzata in furti commessi nei negozi del centro mediante l’uso di borse schermate. Visti i precedenti, i poliziotti hanno deciso di procedere ad un più approfondito controllo che ha dato esito più che positivo. All’interno della borsetta, infatti, hanno rinvenuto una sacca schermata con carta stagnola e scotch, contente tre magliette Adidas,  una canottiera ed un paio di pantaloni elasticizzati Benetton, nonché una ventina di prodotti cosmetici Kiko, tutto materiale ancora munito di placca antitaccheggio. Alla luce di quanto accertato, la donna, 30enne marocchina senza fissa dimora in Italia, è stata tratta in arresto per il reato di furto continuato ed aggravato. Venerdì mattina il giudice ha convalidato l’arresto, disponendo la misure della custodia cautelare in carcere, in attesa del processo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Attaccata sotto la sedia, nascondeva una scatola con quasi mezzo chilo di coca

  • Coronavirus: Verona segna ancora il peggior aumento di casi positivi totali in Veneto

  • Ancora un dramma sulle strade: motociclista muore dopo lo scontro con un cervo

  • Movida in Erbe a Verona: immagini denuncia sui social (e le webcam registrano tutto)

  • Ricercato in tutta Europa, viene scoperto ed arrestato dai carabinieri di Legnago

  • Coronavirus a Verona: 25 nuovi casi e 4 decessi in poche ore, ma diminuiscono i "positivi"

Torna su
VeronaSera è in caricamento