Verona, case Agec infestate dagli scarafaggi: piovono proteste. Via a pulizia di condotte fognarie

Acque Veronesi e il settore Ambiente del Comune di Verona, eseguiranno verifiche ed interventi sulle tubature dei condomini. "Può dipendere anche da una scarsa condizione igienica: per questo negli anni scorsi è stata emessa un'ordinanza del sindaco"

Foto web

Alloggi infestati da scarafaggi, piovono decine di proteste in Comune. Qualche decisione è già stata presa: Agec affiderà un incarico a ditte specializzate per intervenire negli stabili di sua proprietà in cui è stata segnalata la presenza di insetti particolarmente repellenti, mentre Acque Veronesi ed Amia effettueranno sopralluoghi per verificare lo stato di esercizio di caditoie e fognature.

Questo in sintesi l’esito della riunione convocata nei giorni scorsi dall’assessore all’Ambiente, Enrico Toffali per affrontare il problema della presenza di scarafaggi in alcuni stabili Agec e in altre aree del territorio comunale. Il vertice, al quale hanno partecipato Amia, Ulss 20, Acque Veronesi e la stssa azienda del Comune, ha permesso di fare il punto sulla situazione e definire le competenze in capo ai vari enti. “La riunione è servita a definire la migliore strategia per intervenire nel più breve tempo possibile e risolvere l’emergenza –spiega Toffali- tuttavia desidero ricordare che la presenza di questi animali negli appartamenti può dipendere anche da una scarsa condizione igienica degli stessi: per questo negli anni scorsi è stata emessa un’ordinanza del sindaco, che contiene le misure necessarie per prevenire e contenere le infestazioni, affinché i privati pongano attenzione nella gestione dei propri spazi. Oltre agli interventi di disinfestazione che verranno eseguiti, quindi, Agec si è impegnata a divulgare i contenuti dell’ordinanza agli amministratori condominiali e inquilini”.

Acque Veronesi, in collaborazione con il settore Ambiente del Comune di Verona, eseguirà verifiche ed interventi di pulizia delle condotte e manufatti fognari che si rendessero necessari a garantirne il regolare funzionamento. Per scongiurare il proliferare delle blatte, o scarafaggi, l’ordinanza del 31 marzo 2010 detta alcune disposizioni, tra le quali: obbligo di mantenere puliti e ordinati locali di abitazione, locali di uso pubblico ed uffici; non lasciare cibo o residui in contenitori aperti; non tenere immondizie in recipienti aperti e smaltirle ogni giorno; non accumulare scorte alimentari sfuse o aperte nelle cantine e nei ripostigli; fare attenzione a sacchi, sacchetti o cartoni di alimenti o verdura (patate, cipolle, scatolame ecc.) che si portano a casa e che possono essere stati conservati in magazzini infestati; i condòmini, in caso di infestazione del proprio appartamento, devono avvisare subito l’amministratore dello stabile affinché faccia controllare gli altri appartamenti e le parti comuni.

LE REAZIONI - Sul caso è intervenuto a piedi pari l'ex presidente Agec, Michele Croce, blogger e promotore dell'associazione "Verona Pulita": “Solo un anno fa leggevamo le intercettazioni dei dipendenti Agec arrestati in seguito alle mie denunce: 'Mangeranno sabbia al posto della carne'. Poi il patteggiamento di 5 di loro ed il loro inquietante ritorno al posto di lavoro. Oggi assistiamo all’emergenza scarafaggi e apprendiamo di una perdita nel bilancio 2013 di 6,5 milioni di euro. Questa azienda, che dovrebbe occuparsi di ciò che ci è più caro - i nostri bambini e le nostre case - è allo sbando, gestita da “manager” super pagati che stanno creando danni a cui il Comune - e quindi noi tutti – dovrà far fronte. Evidentemente la mia opera di pulizia non è bastata e dovrà continuare, da cittadino. Lo farò per i dipendenti, per gli inquilini, per i nostri bambini e per la città di Verona.”

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Auto in fiamme dopo lo scontro con un autocarro: morta una donna

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dal 10 al 12 luglio 2020

  • Perde il controllo della moto, esce di strada e muore sulla Transpolesana

  • Morto in A22 a 37 anni: scoppiate le gomme posteriori, il furgone è diventato incontrollabile

  • Omicidio Micaela Bicego, trovata mannaia nello zainetto della vittima

  • Coronavirus: in Veneto nuovi casi positivi e ricoveri, 4 morti di cui 3 sono a Verona

Torna su
VeronaSera è in caricamento