Verona, case Agec infestate dagli scarafaggi: piovono proteste. Via a pulizia di condotte fognarie

Acque Veronesi e il settore Ambiente del Comune di Verona, eseguiranno verifiche ed interventi sulle tubature dei condomini. "Può dipendere anche da una scarsa condizione igienica: per questo negli anni scorsi è stata emessa un'ordinanza del sindaco"

Foto web

Alloggi infestati da scarafaggi, piovono decine di proteste in Comune. Qualche decisione è già stata presa: Agec affiderà un incarico a ditte specializzate per intervenire negli stabili di sua proprietà in cui è stata segnalata la presenza di insetti particolarmente repellenti, mentre Acque Veronesi ed Amia effettueranno sopralluoghi per verificare lo stato di esercizio di caditoie e fognature.

Questo in sintesi l’esito della riunione convocata nei giorni scorsi dall’assessore all’Ambiente, Enrico Toffali per affrontare il problema della presenza di scarafaggi in alcuni stabili Agec e in altre aree del territorio comunale. Il vertice, al quale hanno partecipato Amia, Ulss 20, Acque Veronesi e la stssa azienda del Comune, ha permesso di fare il punto sulla situazione e definire le competenze in capo ai vari enti. “La riunione è servita a definire la migliore strategia per intervenire nel più breve tempo possibile e risolvere l’emergenza –spiega Toffali- tuttavia desidero ricordare che la presenza di questi animali negli appartamenti può dipendere anche da una scarsa condizione igienica degli stessi: per questo negli anni scorsi è stata emessa un’ordinanza del sindaco, che contiene le misure necessarie per prevenire e contenere le infestazioni, affinché i privati pongano attenzione nella gestione dei propri spazi. Oltre agli interventi di disinfestazione che verranno eseguiti, quindi, Agec si è impegnata a divulgare i contenuti dell’ordinanza agli amministratori condominiali e inquilini”.

Acque Veronesi, in collaborazione con il settore Ambiente del Comune di Verona, eseguirà verifiche ed interventi di pulizia delle condotte e manufatti fognari che si rendessero necessari a garantirne il regolare funzionamento. Per scongiurare il proliferare delle blatte, o scarafaggi, l’ordinanza del 31 marzo 2010 detta alcune disposizioni, tra le quali: obbligo di mantenere puliti e ordinati locali di abitazione, locali di uso pubblico ed uffici; non lasciare cibo o residui in contenitori aperti; non tenere immondizie in recipienti aperti e smaltirle ogni giorno; non accumulare scorte alimentari sfuse o aperte nelle cantine e nei ripostigli; fare attenzione a sacchi, sacchetti o cartoni di alimenti o verdura (patate, cipolle, scatolame ecc.) che si portano a casa e che possono essere stati conservati in magazzini infestati; i condòmini, in caso di infestazione del proprio appartamento, devono avvisare subito l’amministratore dello stabile affinché faccia controllare gli altri appartamenti e le parti comuni.

LE REAZIONI - Sul caso è intervenuto a piedi pari l'ex presidente Agec, Michele Croce, blogger e promotore dell'associazione "Verona Pulita": “Solo un anno fa leggevamo le intercettazioni dei dipendenti Agec arrestati in seguito alle mie denunce: 'Mangeranno sabbia al posto della carne'. Poi il patteggiamento di 5 di loro ed il loro inquietante ritorno al posto di lavoro. Oggi assistiamo all’emergenza scarafaggi e apprendiamo di una perdita nel bilancio 2013 di 6,5 milioni di euro. Questa azienda, che dovrebbe occuparsi di ciò che ci è più caro - i nostri bambini e le nostre case - è allo sbando, gestita da “manager” super pagati che stanno creando danni a cui il Comune - e quindi noi tutti – dovrà far fronte. Evidentemente la mia opera di pulizia non è bastata e dovrà continuare, da cittadino. Lo farò per i dipendenti, per gli inquilini, per i nostri bambini e per la città di Verona.”

 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il panettone più buono secondo Iginio Massari? Lo produce un pasticciere veronese

  • Incidente mortale a Verona: auto contro un muro, perde la vita un 47enne di Cerea

  • Tocca il cordolo in moto, cade e muore: la stanchezza la possibile causa

  • L'auto finisce contro un muro: muore padre di due bambine nell'incidente a Ca' di David

  • Incidente a Sant'Ambrogio di Valpolicella: muore motociclista dopo la caduta

  • Sfonda la recinzione stradale con un camion e vola per 7 metri dal ponte di viale delle Nazioni

Torna su
VeronaSera è in caricamento