Verona, picchia la moglie per mesi: lei perdona e lo riprende in casa

La decisione presa in tribunale dalla donna, vittima da gennaio del marito violento perennemente ubriaco a Peschiera. L'uomo ha deciso di compiere la disintossicazione dall'alcol ed è tornato

Perennemente ubriaco e dalla mano pesante. A dir poco. Contro la moglie si scagliava con schiaffi, pugni e spintoni, corredando le giornate tra le mura domestiche con minacce di morte e insulti. In un caso aveva brandito un coltello e lo aveva sventolato davanti al viso della povera consorte. A lei, tuttavia, per perdonarlo, è bastata la buona volontà del marito nel redimersi: da qualche tempo ha cominciato una cura disintossicante dall'alcol e ora starebbe meglio. Nessun altro scatto d'ira. Così il 35enne, di origine straniera, è tornato a casa. Era finito nei guai il giugno scorso, ovvero quando i carabinieri di Peschiera, rispondendo alla denuncia di alcuni vicini, lo avevano arrestato per maltrattamenti e violenza in famiglia. Entrando in casa avevano trovato tutto sottosopra, mobili devastati e le due vittime di pestaggio, moglie e fratello, sanguinolenti e doloranti nella stanza. Il marito manesco era ancora allucinato dall'alcol.

PICCHIA SENZA PIETA' MOGLIE E COGNATO DAVANTI AL FIGLIO PICCOLO

Sarebbe stato quello l'episodio finale di un lunga serie di soprusi e vessazioni che la donna di casa era costretta a subire da mesi e mesi. Come spiega l'Arena, era da inizio anno che l'uomo si accaniva sulla consorte con minacce, botte e insulti. L'aveva terrorizzata. Il 10 giugno il parapiglia scoppiato in casa aveva messo in allarme i vicini di casa, che avevano chiamato le Forze dell'ordine. Da allora il 35enne viveva a casa della sorella, in un paesino limitrofo a Peschiera. Lì è rimasto fino a mercoledì scorso. La moglie ha deciso di riaccoglierlo in casa per premiare gli sforzi nella cura disintossicante. Nell'aula del tribunale ha perdonato il marito. In aula l'uomo ha fatto ammenda e ha confermato l'impegno di mantenere la serenità in famiglia e continuare il percorso terapeutico. Dovrà ugualmente presentarsi ogni giorno nella caserma dei carabinieri.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Auto in fiamme dopo lo scontro con un autocarro: morta una donna

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dal 10 al 12 luglio 2020

  • Perde il controllo della moto, esce di strada e muore sulla Transpolesana

  • Omicidio Micaela Bicego, trovata mannaia nello zainetto della vittima

  • Coronavirus: in Veneto nuovi casi positivi e ricoveri, 4 morti di cui 3 sono a Verona

  • Morta tra le fiamme in auto dopo lo scontro: si indaga sulla dinamica

Torna su
VeronaSera è in caricamento