Verona, blocco del traffico pesante sulla Statale 12: "Aspettiamo ancora quei quattro Comuni"

L'amministrazione di Verona torna sulla polemica relativa alla viabilità che da Cadidavid porta agli altri territori veronesi. L'assessore alla MObilità Corsi: "Devo autorizzarci espressamente, allora potremmo partire con i segnali"

Nuovo round del Comune di Verona sulla Statale 12, a Cadidavid. “E’ vero che in maggio il Comune di Castel d’Azzano, unico fra i quattro interessati, ci aveva scritto autorizzandoci a posizionare sul suo territorio la segnaletica necessaria ad adottare il provvedimento di limitazione del traffico pesante sulla strada, ma senza la risposta alla nostra ultima nota del 29 settembre non possiamo procedere" ha spiegato l'assessore alla Mobilità Enrico Corsi. Con una nota inviata il 10 luglio ai sindaci della statale 12, il prefetto di Verona Perla Stancari ha ricordato che “per accertate e motivate esigenze di prevenzione degli inquinanti”, il Codice della strada riserva agli stessi sindaci la competenza di adottare provvedimenti di limitazione del traffico nei propri centri abitati.

Spiega Corsi che "sulla base della nota del prefetto, quindi, il Comune di Verona il 29 settembre ha scritto nuovamente ai sindaci interessati (Castel d’Azzano, Buttapietra, Isola della Scala, San Giovanni Lupatoto), chiedendo loro se intendano adottare un provvedimento autonomo, oppure se autorizzino il Comune di Verona ad installare i segnali di preavviso sul territorio di ciascun Comune. E’ questa la risposta che il Comune di Verona sta attendendo dai sindaci, prima di decidere in quale modo procedere”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: l'Esu di Verona chiude «aule studio, ristoranti e zone pertinenti»

  • Morto a 53anni sulla A22: forse un colpo di sonno la causa dello schianto

  • Coronavirus. Dopo il chiarimento della Regione, ecco cosa è ammesso a Verona e cosa no

  • Incidente e incendio, un camion va a fuoco: traffico in tilt sulla tangenziale sud

  • Musicista torna in Molise da Verona: «Per il coronavirus, prevenzione bassa»

  • Lessinia e Valpantena, ci sono offerte di lavoro ma sono senza risposta

Torna su
VeronaSera è in caricamento