Verona, blitz nel magazzino di Bussolengo: sequestrati 20 quintali di cibo avariato e in balia dei topi

Tra la merce anche quattrocento chilogrammi di carni, di vario taglio, in cattivo stato di conservazione. Alcuni di questi tagli erano in avanzato stato di decomposizione. Blitz anche nella distilleria abusiva del "Vin di Riso"

Il blitz della Finanza a Bussolengo

Alimenti scaduti, non riportanti le indicazioni in lingua italiana e in cattivo stato di conservazione. Questo ed altro è stato scoperto dalla guardia di finanza di Verona, in un negozio gestito da cittadini di origine cinese alle porte della città, nel comune di Bussolengo. Il controllo è scattato con le Fiamme Gialle, intervenute unitamente a personale del Dipartimento di prevenzione dell’Ulss 22: nel corso delle attività, in un frigorifero-congelatore, sono stati rinvenuti più di 400 chilogrammi di carni, di vario taglio, in cattivo stato di conservazione. Alcuni di questi tagli erano peraltro in avanzato stato di decomposizione. Non rimandabile è stata quindi l’esigenza di evitare la contaminazione degli altri prodotti in vendita nel negozio: la carne è stata immediatamente avviata alla distruzione. Nello stesso negozio sono stati scoperti anche 150 chili di derrate alimentari, confezionate per la vendita, che non riportavano le indicazioni previste, in lingua italiana, inerenti la loro tracciabilità di origine, importazione e confezionamento. In molti casi, poi, i prodotti esposti per la vendita avevano già superato la data di scadenza. Ancora, in un magazzino attiguo al negozio, sono stati sequestrati altri 20 quintali di alimenti (pasta, riso, spezie e surgelati), molti dei quali scaduti, conservati in totale assenza di ogni prescrizione igienica ed, anche, alla mercè di un numero rilevante di roditori.

Le Fiamme Gialle hanno quindi provveduto a diverse sanzioni amministrative, per un importo complessivo di circa 70 mila euro, nei confronti del titolare dell’attività commerciale. Sempre nello stesso locale sono state rinvenute alcune bottiglie di una bevanda alcolica denominata “Vin di Riso” prodotta in totale assenza della previste autorizzazioni: è stato così denunciato in stato di libertà per vendita di bevanda di “contrabbando”. Individuata la provenienza della bevanda, i finanzieri si sono recati nella sede di produzione dove hanno rinvenuto, e quindi sequestrato, 391 litri di "Vino di Riso" dello stesso tipo di quello trovato a Bussolengo. Sempre negli stessi locali, allestiti adeguatamente per ogni necessaria attività di vinificazione e distillazione, sono stati rinvenuti 81 litri di grappa, anch’essa di contrabbando, nonchè i relativi strumenti utilizzati per la distillazione. Anche in questo caso il titolare della ditta è stato denunciato per contrabbando alla competente Procura della Repubblica.

"TOLLERANZA ZERO" - “Per chi gioca con la sicurezza alimentare serve “tolleranza zero. È un comportamento da irresponsabili e rischioso e in Veneto non c’è spazio per chi non rispetta le regole e i controlli di oggi lo confermano”. Con queste parole il presidente della Regione Veneto, Luca Zaia, ha commentato l’operazione della Finanza di Verona. “Non bisogna abbassare la guardia, ma continuare a controllare chi cerca di infiltrarsi nel nostro tessuto economico. I dati – spiega il Presidente –ci dicono che il 63% delle attività gestite da stranieri presenta delle irregolarità: è il termometro di una situazione difficile e in continua espansione”.

“Queste operazioni servono a tutelare anche tutti i nostri operatori onesti che ogni giorno lavorano con professionalità per consegnarci prodotti freschi e di qualità. Vogliamo proteggere i nostri piccoli centri dall’invasione di attività cinesi come queste che sono solo una copertura per traffici illegali e che rischiano di mettere in pericolo la salute dei cittadini portando delle autentiche schifezze sulle nostre tavole”.

IL VIDEO DEL BLITZ DELLA FINANZA A BUSSOLENGO

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sotto le vigne della Valpolicella a Negrar emerge un vero tesoro archeologico

  • Ricercato in tutta Europa, viene scoperto ed arrestato dai carabinieri di Legnago

  • Movida in Erbe a Verona: immagini denuncia sui social (e le webcam registrano tutto)

  • Tragico incidente tra scooter e autocarro: morta una donna di 43 anni

  • Indagine nazionale di sieroprevalenza al coronavirus: ecco i Comuni veronesi coinvolti

  • Nuova ordinanza del sindaco di Verona contro movida e assembramenti: il testo completo

Torna su
VeronaSera è in caricamento