Verona, blitz nei bar veronesi: si da' la caccia alle sale scommesse clandestine. Denunciato gestore

Sequestrate otto postazioni per il gioco online a San Michele Extra. La finanza trova anche 4 cartelloni pubblicitari, 300 schedine in bianco dove poter annotare le giocate e cinque fogli sulle quotazioni degli eventi sportivi

"Battere a tappeto le sale scommesse clandestine". Questo il leit motiv dei militari del Comando provinciale della guardia di finanza di Verona, con il piano straordinario di contrasto al gioco illegale, continuando su controlli e indagini.

I finanzieri di Verona hanno così proceduto ad ispezionare un bar di San Michele rilevando la presenza, dentro il locale, di otto computer utilizzati dai clienti del bar per effettuare scommesse clandestine attraverso la connessione a piattaforme di gioco online. La gravità della condotta del gestore è stata evidenziata dalla presenza, oltre che dei supporti informatici, di quattro cartelloni pubblicitari, di 300 schedine in bianco dove poter annotare le giocate e di cinque fogli riportanti le quotazioni degli eventi sportivi in programma nei prossimi giorni. I militari hanno proceduto a denunciare il titolare del bar per “esercizio abusivo di attività di gioco o di scommessa” alla Procura della Repubblica scaligera.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Auto con tre giovani a bordo finisce fuori strada e contro un albero: tutti morti sul colpo

  • La vera storia di Santa Lucia, secondo la leggenda nata a Verona

  • Luca, Francesca e Chiara: i tre giovani morti nell'incidente di Bonavigo

  • Due nuove destinazioni dall'aeroporto Catullo di Verona per chi vola con easyJet

  • Ha un nome il corpo trovato in A4: tocca alla Polstrada risolvere il giallo

  • Autovelox e telelaser, le strade di Verona controllate dalla polizia locale

Torna su
VeronaSera è in caricamento