Verona, bagarini e venditori abusivi a Fieracavalli: a decine finiscono nei guai

Dai traffici illeciti di merce al gioco clandestino e fino all'impiego di lavoratori in nero. Sono i campi di intervento della guardia di finanza di Verona nel corso della recente edizione della rassegna in Fiera

Anche nel corso di questa edizione di Fieracavalli, importante evento che ha trasformato Verona nella capitale dell’equitazione nazionale ed internazionale, la presenza della guardia di finanza di Verona, tra gli stands ed i padiglioni del quartiere fieristico, ha consentito alla manifestazione di svolgersi all’insegna della legalità e del rispetto delle regole.

Durante le quattro giornate della manifestazione, il piano operativo attuato dalle Fiamme Gialle di Verona si è orientato su molteplici fronti, contrastando, dunque, tutte quelle forme di illegalità eventualmente presenti: dai traffici illeciti di merce ai fenomeni di bagarinaggio, dal gioco clandestino all’impiego di lavoratori in nero. Le attività effettuate presso gli stands e i padiglioni del quartiere fieristico oltre a focalizzarsi sul controllo della regolare emissione della documentazione fiscale da parte degli esercenti, hanno permesso di verbalizzare 15 soggetti nell’ambito del contrasto al fenomeno del bagarinaggio. Uno di loro, di origine slovena, è stato trovato in possesso di ben 66 biglietti del tipo “omaggio estero”.

Nell’ambito del contrasto dell’abusivismo e della vendita di prodotti irregolari sono state sequestrate oltre mille immagini raffiguranti noti personaggi dei cartoni animati nonchè marchi di squadre di calcio di Serie A, detenute senza alcuna autorizzazione e pronte per essere applicate su articoli di varie tipologie. L’attività ha portato anche al sequestro di capi di abbigliamento contraffatti e della relativa strumentazione utilizzata per l’illecita riproduzione con la conseguente denuncia di un responsabile alla Procura. La partecipazione della guardia di finanza alla manifestazione fieristica ha rappresentato anche un momento formativo ed educativo: le unità cinofile del Comando Provinciale di Verona hanno effettuato alcune dimostrazioni presso il padiglione “il Villaggio del bambino” nel corso delle quali oltre ad illustrare ai giovani visitatori le principali attività della Guardia di Finanza hanno trasmesso loro il valore del “senso civico” e della legalità.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Una città intera in lutto: si è spento Roberto Puliero e Verona perde la sua voce

  • Sbanca a L'Eredità, dipendente comunale pensa ai colleghi in difficoltà

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dal 15 al 17 novembre 2019

  • Terremoto nella Bassa Veronese: registrate tre scosse ravvicinate

  • Il cordoglio della politica veronese per la scomparsa di Roberto Puliero voce della città

  • Madre e figlia dirette a Londra arrestate all'aeroporto Catullo dalla polizia

Torna su
VeronaSera è in caricamento