Verona, l'esperimento di area pedonale si trasforma in caos

Corso Santa Anastasia e via Pellicciai al centro delle polemiche. Una giungla: c'è chi appena si allontana il vigile attraversa la zona vietata e chi, con i furgoni può passare indisturbato

Via Pellicciai, verso piazza Erbe, a Verona

Gli avvisi del Comune erano partiti un mese prima: una sperimentazione, si era detto. Immaginare corso Santa Anastasia e via Pellicciai libere dalle auto sembrava un sogno. Purtroppo la prima giornata di stop al traffico si è trasformata in un incubo. La chiusura per area pedonale disposta per tutto il mese di agosto, a partire da giovedì, non ha funzionato. Il rodaggio dovrebbe essere ultimato in 48 ore, ma potrebbe rappresentare un serio problema per gli uffici comunali. I vigili si sono fondati fin dalle nove di mattina per vietare il transito e spiegare ad automobilisti e conducenti di furgoni che era entrata in vigore la pedonalizzazione del tratto di centro storico. Per tutta la giornata nelle due strade cittadine si è creata una gran confusione. Come segnala l'Arena, i cartelli con le nuove regole sono stati installati alle 9 di giovedì. Per due giorni niente multe, quindi, come ha assicurato il comandante della Municipale, Luigi Altamura. I vigili saranno in strada per "opera di sensibilizzazione". Spiegheranno tempi e durata del blocco: il primo avviso aveva imposto la chiusura di corso Santa Anastasia e via Pellicciai dalle 10 alle 13e30, e dalle 15e30 alle 19e30.

STRADE CITTADINE CHIUSE ALLE AUTO: DECIDERA' UNA COMMISSIONE

Nella stessa giornata del debutto "dell'esperimento", tuttavia, il Comune ha diramato un nuovo avviso: non più dalle 10 alle 13e30, bensì fino alle 12e30. Una riduzione che secondo l'assessore alla Mobilità, Enrico Corsi, è stata dettata principalmente dall'orario di chiusura dei negozi. Il caos però potrebbe provenire dai furgoni per carico-scarico merce. Secondo i quotidiani locali, i conducenti che si fermano per negozi e locali potrebbero esibire in blocco il permesso di attraversare l'area pedonale 24 ore su 24. Questo, almeno in via Pellicciai. Ma in corso Sant'Anastasia non è che la situazione sia migliore, oltre ai furgoni ci sono i soliti furetti: il vigile si allontana, loro passano indisturbati. Una giungla. Ma le polemiche sorgerebbero proprio per l'installazione dei cartelli, non pienamente visibili. Soprattutto all'incrocio con via Massalongo. E come se non bastasse il camion della segnaletica, ovvero quello che scarica i segnali di divieto, ha continuato a girare fino al primo pomeriggio. Nemmeno i vigili sarebbero a conoscenza dell'esatto posizionamento. Non resta che attendere altre 24 ore di "rodaggio". Poi arriveranno le eventuali multe. E saranno dolori.

PEDONALIZZAZIONE DEL CENTRO: I COMMERCIANTI SI DIVIDONO

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Auto con tre giovani a bordo finisce fuori strada e contro un albero: tutti morti sul colpo

  • Luca, Francesca e Chiara: i tre giovani morti nell'incidente di Bonavigo

  • Due nuove destinazioni dall'aeroporto Catullo di Verona per chi vola con easyJet

  • Ha un nome il corpo trovato in A4: tocca alla Polstrada risolvere il giallo

  • Autovelox e telelaser, le strade di Verona controllate dalla polizia locale

  • Non ce l'ha fatta il 41enne coinvolto in uno scontro frontale a Isola della Scala

Torna su
VeronaSera è in caricamento