Verona, allarme "ordine pubblico"? La Municipale aumenta controlli e pattuglie

Dal mese scorso il Comando centrale ha disposto una serie di pattugliamenti programmati a scacchiera. Una decina gli agenti impiegati in ogni turno per verificare fenomeni illegali o di disturbo alla convivenza civile

L'indagine sulla qualità della vita del quotidiano "Sole 24 Ore" sembra essere uno degli ultimi campanelli d'allarme. Il Comune ha deciso di intensificare i controlli della polizia municipale di Verona nei quartieri. Dal mese scorso pattuglie del Comando centrale stanno effettuando una serie di pattugliamenti programmati a scacchiera. Una decina gli agenti impiegati in ogni turno, ad eccezione del notturno, con il compito di verificare fenomeni illegali, irregolari, o di disturbo alla convivenza civile.

SANZIONI PIU' PESANTI - Solo negli ultimi dieci giorni di novembre sono numerose le violazioni accertate: dall’occupazione di suolo pubblico da parte di alcuni negozianti ed esercenti con vasi di fiori o lavagne prezzi, all’esecuzione di attività rumorose in orario di riposo, dal trasporto di alimentari su camion frigo non revisionati, fino all’alimentazione di colombi e piccioni sui balconi in modo inopportuno, tanto da creare disagio e problemi al vicinato. Un aspetto particolare dell’attività riguarda anche le parabole satellitari: sono numerose le segnalazioni che cittadini e amministratori condominiali inviano alla Polizia municipale per le verifiche. Da quando il regolamento specifico è confluito nel regolamento edilizio, le sanzioni sono anche più pesanti, visto che chi installa un impianto in zone visibili da aree pubbliche o sui balconi viene adesso segnalato all’autorità giudiziaria. Negli ultimi 10 giorni sono state denunciate cinque persone.

QUALITA' DELLA VITA IN CITTA' E PROVINCIA: VERONA PERDE 18 POSIZIONI IN UN ANNO

MULTE AI MEZZI - Sempre negli ultimi 10 giorni di novembre sono state accertate circa 1700 violazioni al Codice della strada, in molti casi soste irregolari su stalli giallo/blu riservati a residenti oppure blu, con esposizione di pass disabili per evitare il pagamento del ticket. Sono risultati scoperti di assicurazione 18 veicoli: un fenomeno che sta esplodendo, con gravi conseguenze sulla sicurezza stradale. Otto le violazioni per revisione scaduta e tre quelle per guida senza patente, alle quali se ne aggiunge una quarta per guida con patente sospesa: a quest’ultimo automobilista ora la patente verrà revocata. Altri 4 automobilisti sono stati trovati alla guida in stato di ebbrezza.

DECORO URBANO - Durante i controlli sono stati verificati anche gli aspetti relativi al decoro urbano, come l’esercizio di prostituzione su strada e il bivacco: 10 le violazioni per prostituzione e bivacco accertate, alle quali se ne aggiungono 24 per accattonaggio. La polizia municipale ha rilevato un aumento del fenomeno in città, in concomitanza con l’avvio delle festività natalizie. Lo scorso weekend sono stati fermati in centro una ventina di Rom dediti all’accattonaggio, uno dei quali anche con un minore, provenienti in treno dalla Lombardia ed immediatamente allontanati. Infine i controlli ai siti abbandonati, dove con sempre maggiore frequenza si contano occupazioni abusive e invasioni di proprietà. Nei diversi quartieri cittadini negli ultimi dieci giorni ne sono stati effettuati 29: ai magazzini ex Eva, ex Ferretto, ex Pasqua, Tiberghien, Pestrino, Magazzini Generali, ex Manifattura Tabacchi ed altri di minori dimensioni.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Una città intera in lutto: si è spento Roberto Puliero e Verona perde la sua voce

  • Sbanca a L'Eredità, dipendente comunale pensa ai colleghi in difficoltà

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dal 15 al 17 novembre 2019

  • Il cordoglio della politica veronese per la scomparsa di Roberto Puliero voce della città

  • Madre e figlia dirette a Londra arrestate all'aeroporto Catullo dalla polizia

  • Maltempo a Illasi: «Situazione ancora critica, preoccupa il livello del Progno»

Torna su
VeronaSera è in caricamento