Anche a Roncolevà, Verona ai Veronesi contro il "business dell'accoglienza"

Questa volta nessun corteo, ma un tavolino e un microfono per parlare a coloro che sono intervenuti alla manifestazione di protesta organizzata nella frazione di Trevenzuolo

(fonte foto: Facebook - Verona ai Veronesi)

Questa volta nessun corteo, nessuna fiaccolata per le vie del paese. Un tavolino con un microfono sistemati nel parcheggio vicino alla struttura di Roncolevà, a Trevenzuolo, che ospita un gruppo di richiedenti asilo.

Cambia la forma, ma non la sostanza della protesta di Verona ai Veronesi, contro quello che definisce il "business dell'accoglienza". A prendere in mano il microfono e a parlare a tutti i partecipanti è stato il portavoce di Verona ai Veronesi Alessandro Rancani. Con lui ha parlato anche il sindaco di Trevenzuolo Roberto Gazzani.

Ed erano presenti anche altri sindaci a testimoniare la loro solidarietà come Gianni Testi di Pastrengo o Stefano Canazza di Isola della Scala.

Potrebbe interessarti

  • Capelli verdi dopo il bagno in piscina? Ecco le cause e i rimedi fai da te

  • I 7 segreti per un'abbronzatura perfetta anche dopo le vacanze

  • Abito sottoveste: il capo must have che non passa mai di moda

  • Auto: i 7 accessori che non possono mancare per affrontare un lungo viaggio

I più letti della settimana

  • Autoarticolato e moto si scontrano in tangenziale: morto un giovane 26enne

  • Una meteora solca i cieli di Verona: il video girato a Borgo Trento

  • Jeremy Wade pronto a svelare il mistero di "Bennie", il mostro del lago di Garda

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dal 23 al 25 agosto 2019

  • Frontale tra auto a Vigasio: quattro feriti in ospedale, grave un ragazzo

  • Non si controlla più, estrae un coltello in piazza Bra e viene bloccato

Torna su
VeronaSera è in caricamento