Verona, accusa il marito di tradimento dopo aver partorito, lui la picchia e segrega in casa

Arrestato dai carabinieri un cittadino nigeriano di 44 anni. Aveva rinchiuso la moglie in casa con i loro quattro figli, il più piccolo dei quali di soli cinque giorni. Lei era appena tornata dall'ospedale

I carabinieri di Verona hanno arrestato per maltrattamenti in famiglia aggravati un nigeriano di 44anni che, dopo aver picchiato la moglie, l'aveva rinchiusa in casa con i loro quattro figli, il più piccolo dei quali di soli cinque giorni.

L'uomo, che imponeva alla compagna ritmi di vita insostenibili e che faceva mancare cure e attenzioni anche ai loro figli, al rientro dall'ospedale, dove la donna si era recata da sola per partorire, l'ha colpita alla testa, poiché offeso dal sentirsi rinfacciare che tale stato d'abbandono era stato causato dalla sua relazione extraconiugale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Arriva il maltempo in Veneto, pioggia e neve: "Stato di attenzione" della protezione civile

  • Operaio morto sul lavoro a Legnago, assolto rappresentante dell'azienda

  • Persona investita da un'auto, trasportata d'urgenza in ospedale: è grave

  • Omicidio a Verona: ammazza una 51enne e confessa due giorni dopo

  • Ladri acrobati si arrampicano fino al quinto piano e svaligiano l'appartamento

  • Braccato dai carabinieri per il tentato omicidio della fidanzata, si dà fuoco

Torna su
VeronaSera è in caricamento