Verona, accattoni organizzati in bande nel centro storico: si alza l'allarme natalizio

I commercianti veronesi: "Aumenta il fenomeno in alcuni punti strategici di passaggio e in certi casi entrano nei negozi disturbando i clienti. La Municipale mantenga un livello di guardia". Negli scorsi giorni 24 multe

Con l’arrivo dei Mercati natalizi nel centro storico di Verona è tornato a manifestarsi il fenomeno dell’accattonaggio: mendicanti chiedono la carità in alcuni punti “strategici” di passaggio e in certi casi entrano nei negozi disturbando i clienti. Per questo, Confcommercio Verona chiede alle forze di polizia di tenere alta la guardia, a tutela delle imprese commerciali e dei cittadini.

“La polizia municipale, che per prima ha denunciato il problema, è già molto attiva sul fronte dei controlli e delle sanzioni”, si sottolinea da Confcommercio Verona. “Da parte nostra auspichiamo che l’impegno su questo fronte prosegua e si rafforzi perché altrimenti si rischia di creare un danno alla vivibilità e all’immagine del centro storico e di mettere in difficoltà i titolari di negozi, bar, ristoranti del cuore cittadino che confidano nel periodo natalizio per mitigare gli effetti negativi della crisi economica”. Durante i controlli in città degli ultimi giorni, in seguito all'aumento di pattuglie, sono state accertate 10 violazioni per prostituzione e bivacco accertate, alle quali se ne aggiungono 24 per accattonaggio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“La stragrande maggioranza dei mendicanti fa parte di bande e organizzazioni criminali, a volte sono coinvolti minorenni, per cui combattere questo fenomeno è legittimo sotto tutti i punti di vista. Su sollecitazione del comandante della Municipale, Luigi Altamura, abbiamo provveduto a sensibilizzare il presidente nazionale Confcommercio Carlo Sangalli affinché l’organizzazione si attivi nei confronti del Governo per individuare forme legislative che consentano agli organi di controllo di agire e di dare concretezza ad azioni e provvedimenti”.
“In vista dei prossimi week end che registreranno una grande affluenza di persone a Verona – conclude la Confcommercio scaligera – auspichiamo dunque la massima attenzione delle Forze dell’ordine se non altro come deterrente”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nel Veronese le persone "positive" sfiorano le 1800 unità

  • Coronavirus: a Verona crescono casi positivi e decessi: ricoveri ancora in calo

  • Tre nuovi morti positivi al coronavirus in Borgo Roma: calo ricoveri in intensiva nel Veronese

  • Colpito dal Coronavirus, è morto il campione delle bocce venete Giuliano Mirandola

  • Covid-19, altri 33 tamponi positivi in provincia di Verona. Aumentano anche i "negativizzati"

  • Covid-19, nuova impennata di casi a Verona, ma prosegue il calo dei ricoveri

Torna su
VeronaSera è in caricamento