Scatta la vendetta contro gli autovelox. Bruciata nella notte una colonnina

Alcuni tecnici comunali si sono accorti il 26 aprile che il supporto "Velo ok" era andato bruciato nella notte ed hanno immediatamente avvisato i carabinieri. Il danno causato ammonta a circa mille euro

Un attacco vandalico si è consumato nella notte tra il 25 e il 26 aprile ad Angiari. 

Alcuni individui hanno preso di mira una delle cinque colonnine del "Velo ok" installate dall'Unione Destra Adige per conto del comune. Il supporto, posizionato in via Lungo Bussè e destinato a contenere un autovelox, è stato bruciato da alcuni individui, causando un danno al Comune di circa mille euro. Si sono accorti del danno alcuni tecnici del comune, che hanno subito avvisato i carabinieri. 

Il sindaco Vincenzo Bonomo invita il colpevole a presentarsi in comune e ha scusarsi. Fortunatamente l'amministrazione comunale era assicurata e potrà rimpiazzare la colonnina andata a fuoco con un'altra in metallo, un autovelox e una telecamera. 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Attualità

    Divieti di sosta e transito per la Gensan Romeo&Giulietta Half Marathon

  • Attualità

    Foibe, l'evento dell'Anpi si è tenuto e per la Kersevan si cerca nuova sede

  • Cronaca

    Amadou Càmara, storia di una morte indifferente nella città dell'amore

  • WeekEnd

    Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dal 15 al 17 febbraio 2019

I più letti della settimana

  • "Adrian", spettacolo sospeso e polemiche. Casali: «Un fallimento, restituite il Camploy»

  • Tamponamento sull'A22 vicino a Rovereto, muore manager veronese

  • Dopo la condanna e la diffida, Lyoness si difende a annuncia un ricorso

  • Truffa dello specchietto. La Polizia Municipale mette in guardia i veronesi

  • Tra il lago di Garda e il Mincio, partono le ricerche del corpo di Brenda

  • Amadou Càmara, storia di una morte indifferente nella città dell'amore

Torna su
VeronaSera è in caricamento