Scatta la vendetta contro gli autovelox. Bruciata nella notte una colonnina

Alcuni tecnici comunali si sono accorti il 26 aprile che il supporto "Velo ok" era andato bruciato nella notte ed hanno immediatamente avvisato i carabinieri. Il danno causato ammonta a circa mille euro

Un attacco vandalico si è consumato nella notte tra il 25 e il 26 aprile ad Angiari. 

Alcuni individui hanno preso di mira una delle cinque colonnine del "Velo ok" installate dall'Unione Destra Adige per conto del comune. Il supporto, posizionato in via Lungo Bussè e destinato a contenere un autovelox, è stato bruciato da alcuni individui, causando un danno al Comune di circa mille euro. Si sono accorti del danno alcuni tecnici del comune, che hanno subito avvisato i carabinieri. 

Il sindaco Vincenzo Bonomo invita il colpevole a presentarsi in comune e ha scusarsi. Fortunatamente l'amministrazione comunale era assicurata e potrà rimpiazzare la colonnina andata a fuoco con un'altra in metallo, un autovelox e una telecamera. 

Potrebbe interessarti

  • Capelli verdi dopo il bagno in piscina? Ecco le cause e i rimedi fai da te

  • La clinica San Francesco riconosciuta dalla regione Veneto come “struttura di riferimento per la chirurgia robotica ortopedica”

  • Mercato immobiliare sul Lago di Garda: Peschiera al primo posto

  • "Benvenuto": il nuovo vademecum su come affrontare i primi due anni del bebè

I più letti della settimana

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dal 16 al 18 agosto 2019

  • Maestre diplomate ma non laureate, a Verona centinaia rischiano il posto

  • Due persone investite da due diversi treni sulla linea Verona - Brescia

  • Donna fermata mentre va al lavoro da un giovane che le mostra i genitali

  • Prima il boicottaggio, poi la manifestazione contro Polunin in Arena

  • Frontale tra auto sul lago: morta una persona e altre due rimaste ferite

Torna su
VeronaSera è in caricamento