Trovato a vendere cocaina, viene arrestato e si giustifica: «Sono senza lavoro»

I carabinieri lo hanno sorpreso mentre cedeva 5 grammi di sostanza stupefacente a un italiano residente a Pastrengo, così lo hanno bloccato ed è scattata la perquisizione domiciliare, dalla quale sono "spuntati" 2000 euro

I soldi e la droga recuperati dai carabinieri

Lo hanno ritenuto responsabile del reato di detenzione e spaccio di stupefacenti: nella tarda serata del 17 marzo, i carabinieri della stazione di Pastrengo hanno tratto in arresto un 38enne di origini marocchine, residente a Sant'Ambrogio di Valpolicella. 
I miliari erano impegnati nel consueto servizio di controllo in paese, quando hanno sorpreso il nordafricano a cedere poco più di 5 grammi di cocaina ad un italiano residente nel comune di Pastrengo, in cambio di 400 euro. È scattato subito dunque l'intervento degli uomini dell'Arma, che hanno messo fine alla compravendita mentre lo spacciatore, colto in flagranza di reato, non ha potuto fare altro che ammettere le proprie responsabilità, cercando di giustificarsi dicendo di essere privo di lavoro e di aver trovato nello spaccio di droga una forma di sostentamento. Un impiego piuttosto redditizio, dal momento che durante la perquisizione domiciliare, i carabinieri hanno anche trovato e sequestrato quasi 2000 euro in contanti, in banconote di piccolo taglio, ritenuti il frutto dell'attività illecita. 

WhatsApp Image 2019-03-19 at 13.17.42-2

Arrestato, il 38enne è comparso lunedì mattina davanti al giudice di Verona che, oltre a convalidare il provvedimento, ha disposto l’obbligo di presentazione alla Polizia Giudiziaria per tre volte alla settimana.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dal 15 al 17 novembre 2019

  • Maltempo a Illasi: «Situazione ancora critica, preoccupa il livello del Progno»

  • È di Stallavena il secondo panettone artigianale più buono d'Italia

  • Guai per una cooperativa: scovati 240 lavoratori irregolari e 7 in "nero"

  • Rapina finita nel sangue: chiude il centro del paese per ricostruire l'omicidio

  • McDonald’s: apre il ristorante di Bussolengo

Torna su
VeronaSera è in caricamento