Vendeva cocaina in una sala slot: scoperto dalla cinofila ed arrestato

È stata la guardia di finanza di Soave a mettere le manette ai polsi di un italiano nella notte tra il 4 e il 5 gennaio, dopo averlo fermato in un esercizio di Colognola ai Colli

Un posto di blocco della guardia di finanza

Nella notte tra il 4 e il 5 gennaio sono scattati i controlli degli uomini della guardia di finanza di Soave, che grazie alla presenza di unità cinofile, ovvero i cani Zack e Denvy, sono riusciti ad individuare un italiano intento a spacciare cocaina in una sala videolottery di Colognola ai Colli
Smascherato dall'infallibile fiuto dei due quattro zampe, l'uomo è risultato essere pregiudicato per il reato di spaccio di sostanze stupefacenti: una volta fermato, è scattata sia la perquisizione personale, sia quella domiciliare, che hanno permesso di trovare 63 grammi della medesima sostanza stupefacente, nonché materiale per il confezionamento e la pesatura del prodotto abilmente nascosto all’interno dell’abitazione.
Su disposizione del Pubblico ministero di turno, la dottoressa Silvia Facciotti, l'italiano è stato condotto a Montorio, in attesa dell'udienza di convalida che si è tenuta il 7 gennaio, al termine della quale il gip, il dottor Luciano Gorra, ha convalidato l'arresto e disposto la custodia cautelare in carcere. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sotto le vigne della Valpolicella a Negrar emerge un vero tesoro archeologico

  • Ricercato in tutta Europa, viene scoperto ed arrestato dai carabinieri di Legnago

  • Movida in Erbe a Verona: immagini denuncia sui social (e le webcam registrano tutto)

  • Tragico incidente tra scooter e autocarro: morta una donna di 43 anni

  • Indagine nazionale di sieroprevalenza al coronavirus: ecco i Comuni veronesi coinvolti

  • In vigore la nuova ordinanza di Zaia e per la prima volta si parla di sagre e discoteche

Torna su
VeronaSera è in caricamento