In Veneto ci sono 73.812 inadempienti all'obbligo vaccinale, Burioni: «Terrorizzante»

Il dato peggiore a livello regionale proprio nel Veronese con 16.564 soggetti inadempienti tra gli zero e i sedici anni. Burioni: «Bisogna fare qualcosa subito o ci penseranno i virus»

I dati sugli inadempienti alla vaccinazione forniti dalla regione Veneto e il medico immunologo Roberto Burioni

«Cercando notizie sulla bambina colpita dal tetano a Verona (non ne ho trovate, ma spero che stia meglio) mi sono imbattuto in un numero incredibile e terrorizzante». Ad affermarlo è il noto medico ed immunologo Roberto Burioni, già intervenuto sulla vicenda che ha visto, suo malgrado, protagonista una bimba di soli dieci anni, non vaccinata «a causa del dissenso dei genitori», ed ora ricoverata in Rianimazione all'ospedale di Borgo Trento a Verona. Le condizioni di salute della piccola sono state definite «stazionarie» da parte dell'azienda ospedaliera universitari integrata di Verona, ma nel frattempo si è riacceso il dibattito sull'importanza della copertura vaccinale in Italia.

Il numero «incredibile e terrorizzante», così come lo ha definito il medico Roberto Burioni, è il seguente: 73.812. Si tratta del numero di bambini e bambine, ragazzi e ragazze di età compresa tra zero e sedici anni, risultati alla data dell'ultima ricognizione regionale (febbraio 2019) inadempienti in Veneto all'obbligo vaccinale. I soggetti inadempienti si ripartiscono in 62.583 che non hanno nemmeno preso appuntamento, a fronte dei restanti 11.229 soggetti inadempienti che hanno però un appuntamento fissato. I numeri sono stati forniti in via ufficiale dalla Direzione Prevenzione dell'Area Sanità e Sociale della Regione Veneto. Da rilevare come la "maglia nera" competa alla zona veronese, con l'Ulss Scaligera che presenta il dato di inadempienti tra zero e sedici anni più alto, vale a dire 16.564 soggetti, di cui 12.500 senza appuntamento e solo 4.064 con un appuntamento fissato.

Commentando tali dati, il medico immunologo Roberto Burioni ha usato parole contrassegnate da grande preoccupazione: «Nel Veneto, nel solo Veneto, - ha dichiarato Burioni - ci sono 73.812 minori che, non essendo stati vaccinati, non sono immuni. È letteralmente una follia, che pone le condizioni per l’esplosione di gravi epidemie (non solo di morbillo, ma anche di poliomielite) che costituirebbero un pericolo gravissimo non solo per i non vaccinati, ma per tutta la popolazione».

«Non è possibile che l’egoismo e l’arrogante ignoranza di pochi cavernicoli metta in pericolo tutta la popolazione. - ha quindi concluso il medico immunologo Roberto Burioni - Bisogna fare qualcosa e bisogna farlo immediatamente. Altrimenti a fare qualcosa ci penseranno i virus».

TABELLA COPERTURE VACCINALI VENETO-2-2

La tabella delle coperture vaccinali in Veneto - fonte Regione Veneto

In merito all’ultimo rapporto sull’attività vaccinale, la regione Veneto aveva posto comunque in evidenza come «tra tutti i soggetti di età compresa tra i 2 ed i 16 anni, quasi il 96% ha effettuato il ciclo di tre dosi di vaccino esavalente, comprendente anche quello per il tetano». La stessa regione Veneto aveva poi sottolineato la «crescita delle coperture per singolo anno di nascita, con l’ultima coorte (nati nel 2016) valutata a 24 mesi con una copertura di oltre il 93% per le tre dosi di tetano». 

Resta tuttavia il dato più significativo circa gli inadempienti all'obbligo vaccinale nella fascia tra sette e sedici anni, che al febbraio 2019, data dell'ultimo report, «erano 54.650, dei quali 47.624 senza appuntamento e 7.026 con appuntamento». Mentre, come già rilevato, il totale tra zero e sedici anni «ammontava a 62.583 inadempienti senza appuntamento e 11.229 con appuntamento». 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il panettone più buono secondo Iginio Massari? Lo produce un pasticciere veronese

  • Incidente mortale a Verona: auto contro un muro, perde la vita un 47enne di Cerea

  • L'auto finisce contro un muro: muore padre di due bambine nell'incidente a Ca' di David

  • Tocca il cordolo in moto, cade e muore: la stanchezza la possibile causa

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dal 13 al 15 settembre 2019

  • Incidente a Sant'Ambrogio di Valpolicella: muore motociclista dopo la caduta

Torna su
VeronaSera è in caricamento