Trovati undici abusivi in un appartamento in precarie condizioni igieniche

Quando i carabinieri della stazione di Minerbe sono entrati nell'abitazione di San Zenone se li sono subito trovati davanti: gli extracomunitari inoltre avevano manomesso il contatore per utilizzare le stufe elettriche

Le occupazioni abusive di immobili da parte di cittadini extracomunitari continuano a tenere impegnati i carabinieri della Compagnia di Legnago. 
Nel corso di alcuni controlli effettuati nella mattinata di giovedì, i militari della stazione di Minerbe sono entrati in un'abitazione situata nella frazione di San Zenone, dove qualche giorno prima era stato notato un via vai anomalo di persone. Entrati nell'appartamento, gli uomini dell'Arma si sono trovati davanti a ben 11 stranieri che giacevano nei rispettivi letti in precarie condizioni igienico-sanitarie. 
Tutti sprovvisti di documenti, sono stati condotti al Comando di Legnago per le operazioni di fotosegnalamento ed identificazione, al termine delle quali sono stati tutti denunciati a piede libero: gli accertamenti infatti hanno portato alla luce la manomissione del contatore, eseguita dagli abusivi per scaldarsi con le 8 stufette elettriche trovate all'interno. Uno di loro è stato anche denunciato per falsa attestazione o dichiarazione a un pubblico ufficiale sull'identità o su qualità personali proprie o di altri. 
Eseguite tutte le formalità del caso, i cittadini marocchini sono stati rilasciati. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Una città intera in lutto: si è spento Roberto Puliero e Verona perde la sua voce

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dal 15 al 17 novembre 2019

  • Maltempo a Illasi: «Situazione ancora critica, preoccupa il livello del Progno»

  • È di Stallavena il secondo panettone artigianale più buono d'Italia

  • Madre e figlia dirette a Londra arrestate all'aeroporto Catullo dalla polizia

  • McDonald’s: apre il ristorante di Bussolengo

Torna su
VeronaSera è in caricamento