Ubriaco, brucia semafori rossi e scappa in auto a folle velocità: fermato

Solamente al termine di un lungo inseguimento, le Volanti della Polizia sono riuscite a bloccare l'Audi A3 avvistata in via Mameli, a Verona. Una volta bloccato, il guidatore si è anche scagliato contro gli agenti per sfuggire al controllo

Una Volante della Polizia

Nella notte di domenica, i poliziotti delle Volanti della Questura scaligera hanno tratto in arresto un veronese per il reato di resistenza a Pubblico Ufficiale.

Intorno alle 2.00 della notte tra il 2 e il 3 febbraio, durante la consueta attività di pattugliamento, in Via Mameli, la Volante di zona ha intercettato un’Audi A3 sfrecciare ad altissima velocità, incurante del semaforo rosso.
Dopo l’inversione di marcia, in Via Ca’ di Cozzi, direzione Via Preare, l'auto di pattuglia è riuscita a raggiungere la macchina, che, nonostante le sia stato intimato l’alt con i dispositivi luminosi e sonori accesi, ha ulteriormente accelerato raggiungendo anche dei picchi di 180 km/h nel centro abitato di Parona.

Al termine di un lungo inseguimento, con diversi semafori rossi e contromano effettuati, la macchina è stata definitivamente bloccata in Via Nassar. A bordo c'era G.E., palesemente ubriaco, che uscito dall'abitacolo si è scagliato contro gli agenti per sottrarsi al controllo: si tratta di un veronese classe 1977, residente in Provincia e con a carico già precedenti penali per guida in stato d’ebbrezza risalenti al 2003 e al 2006.

Arrestato per resistenza a pubblico ufficiale, e contestualmente denunciato per guida in stato d’ebbrezza, è stato accompagnato in Questura per gli atti di rito in attesa della direttissima. Lunedì mattina il Giudice, dopo la convalida del provvedimento, ha rinviato l’udienza a luglio.

Potrebbe interessarti

  • Capelli verdi dopo il bagno in piscina? Ecco le cause e i rimedi fai da te

  • La clinica San Francesco riconosciuta dalla regione Veneto come “struttura di riferimento per la chirurgia robotica ortopedica”

  • Mercato immobiliare sul Lago di Garda: Peschiera al primo posto

  • Memoria olfattiva: come risvegliare i ricordi

I più letti della settimana

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dal 16 al 18 agosto 2019

  • Due persone investite da due diversi treni sulla linea Verona - Brescia

  • Prima il boicottaggio, poi la manifestazione contro Polunin in Arena

  • Donna fermata mentre va al lavoro da un giovane che le mostra i genitali

  • Maestre diplomate ma non laureate, a Verona centinaia rischiano il posto

  • Travolto in bici da un'auto, inutili i soccorsi del 118: muore sul posto

Torna su
VeronaSera è in caricamento